Herpes virus causa di aborti? - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Nelle analisi effettuate durante la sesta settimana di gravidanza sono stati rilevati igg positivi (1.903) su HSV1 (con igm negativo:0.600), mentre su HSV2 sono stati rilevati igg negativi (0.379) e igm positivi (1.30). Inoltre la VES era leggermente sopra i limiti (24), il che forse è spiegabile dal fatto che nei giorni successivi ho sofferto di un mal di gola, poi ripresentatosi durante la undicesima sett. Alla 11ma settimana durante l’ecografia si è riscontrato, dalla grandezza dell’embrione, che la mia gravidanza si era purtroppo interrotta durante
la 7+ settimana. Ho alcune domande da porre, premettendo che ho successivamente ripetuto il prelievo per gli herpesvirus assieme a mio marito, e sono in attesa dell’esito: 1) mio marito ha avuto l’herpes labiale da bambino, senza successive manifestazioni, mentre non ha mai avuto sintomi a livello genitale; io in vita mia ho avuto contatti sessuali solo con lui, e non ho mai avuto
sintomi né del tipo 1 né del tipo 2: è possibile quindi contrarre il virus senza avere alcun sintomo?
2) ho sentito dire dal mio medico generico che falsi igm positivi del tipo
2 sono tipici dei soggetti reumatoidi. La cosa mi ha quanto meno
incuriosito, visto che mia madre è affetta da patologia auto immune (connettivite
mista). C’è il modo di appurare, alla luce dei nuovi referti miei e di mio marito, se sono un soggetto falso igm positivo? 3) se effettivamente avevo in corso il tipo 2 in modo asintomatico, può essere stata causa della interruzione della mia gravidanza (era la prima),
e comunque quali accorgimenti dovrei avere in futuro, dato che la malattia
può nuovamente conclamarsi?
Grazie!

Gentile Roberta,
l’herpes virus 1 e 2 sono molto diffusi. Non per questo si riesce ad
attribuir loro la causa di certi aborti. Molti soggetti poi, benché immuni,
continuano ad avere manifestazioni herpetiche per tutta la vita. E ancora,
molte gravide contraggono l’herpes in gravidanza, labiale o genitale, o
meglio hanno recidive di infezioni già avvenute nel passato, e hanno
comunque feti sani. Ammetto tuttavia che una qualsiasi virosi possa talvolta
raggiungere il feto e fulminarlo. Vengo alle risposte alle sue specifiche
domande. 1) Se si contrae l’herpes si dovrebbe comunque avere la tipica
manifestazione locale. Può comunque essere molto lieve e sfuggire
all’osservazione e così si spiega la presenza della solo immunità. 2) Può
verificare il suo stato immunitario ripetendo l’esame e aggiungendo alle IgG
e IgM anche le IgA. 3) Non credo affatto che l’herpes sia responsabile del
suo aborto e ripeto spesso che uno o due aborti costituiscono un’evenienza
del tutto casuale nella vita di una donna. Inutile fare ulteriori indagini
né prendere particolari accorgimenti. Le dirò di più, da circa tre anni non
sono più solito chiedere il test immunologico per l’herpes al primo
trimestre di gravidanza. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Infettivologo