Concepimento ed Enterococco Faeacalis - GravidanzaOnline

Anonimo

chiede:

Buongiorno dottore. Le illustro brevemente la mia storia per meglio comprendere la mia situazione: ho un figlio nato nel luglio 2011 con gravidanza naturale fisiologicamente perfetta. Nel giugno 2013 ho avuto un aborto spontaneo alla nona settimana risolto senza raschiamento (beta lente, ritardo di crescita fetale, conseguente riassorbimento ed espulsione naturale del materiale abortivo). Nel marzo 2014 ho avuto una biochimica (test positivo e ciclo dopo 4 giorni). Dopo questo evento ho avuto amenorrea prolungata, a seguito di visita ginecologica sono state riscontrate 2 cisti funzionali bilaterali di 2 cm cad. Ho assunto farlutal per induzione ciclo e iniziato cura con inositolo per miglioramento ovulazione e regolarizzazione ciclo (io non soffro di pcos). D’accordo con la mia ginecologa abbiamo iniziato esami per poliabortività (finora tutti negativi) ma il tampone vag è risultato positivo all’ enterococco faecalis. Sto attendendo terapia adeguata dalla mia ginecologa, che presumo dovrà essere sostenuta anche dal marito. Ad uno primo sguardo dell’antibiogramma, il ceppo che ho contratto io risulta sensibile ad un gran numero di antibiotici, cosa che credo mi faccia ben sperare in una pronta guarigione. La mia domanda è: questo batterio preclude un eventuale concepimento? È causa di aborti? (secondo la mia gine no). E poi durante la cura antibiotica posso avere rapporti liberi? Qualora avvenisse un concepimento che rischio corro, sia in funzione del batterio sia dell’antibiotico che assumerò? La ringrazio per l’attenzione.

Ogni infezione vaginale può potenzialmente interferire con il concepimento.
Ovviamente tranne casi particolari, è davvero improbabile che una infezione vaginale, da sola, possa impedire una gravidanza a meno che non siano presenti altri elementi ostacolanti.
Durante il trattamento è preferibile, nel caso in cui si vogliano avere rapporti, usare un condom o profilattico. Sarebbe in ogni caso preferibile non avere rapporti durante la terapia, soprattutto in caso di trattamento locale.
Non vedo grossi problemi in caso di gravidanza improvvisa.
Questo ovviamente in linea di massima.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Infettivologo