Endocervicite cronica polipoide - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve, nome in codice Marilù di anni 27, appena tre mesi fa casualmente ho fatto una visita ginecologica e dopo la colposcopia ed
una biopsia hanno diagnosticato un endocervicite cronica polipoide con estesi
fenomeni di flogosi cronica, di metaplasia squamosa matura ed aree di
displasia di grado lieve, è potuta essere trasmessa solo con un rapporto
sessuale o anche con contagio di tovaglie infette? È possibile che io sono
contagiata e mio marito no? È vero che potrebbe portare cecità al feto
se dovessi uscire incinta? Potrebbe portare ad un’infertilità? Grazie per
l’attenzione, aspetto risposte,

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile signora Marilù, niente di così tragico ma mi piacerebbe proprio
sapere dove ha letto o chi le ha riferito tali panzane. Unico avviso è quello
di tenersi controllata con periodici Pap-test e colposcopie, si tratta infatti
di una forma virale da HPV che solo negli anni futuri potrebbe, se non curata,
procurare qualche inconveniente. Auguri.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Infettivologo