Connessione tra Clamidia e ectropion - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Da ricerca sierologica mi è stata rilevata la positività alla
Clamidia Pneumoniae (IgG e IgA – IgM è negativo). Dalla colposcopia è
emerso
il portio lacerato con vasta ectopia e ANTZ G1G2.
Il ginecologo mette in relazione l’ectopia con la clamidia e mi dice che,
vista la vastità della lesione, l’infezione da clamidia è presente ormai
da
diversi anni. A parte la cura che ora mi ha prescritto, mi interesserebbe
capire la connessione tra la Clamidia PNEUMONIAE (che da quello che ho
letto
attacca prevalentemente le vie respiratorie) e l’ectropion.
Ho 38 anni e sto facendo controlli di fertilità (cerco una gravidanza
ormai
da tempo). Grazie.

Gentile Francesca,
l’ectropion e la sua portio lacerata mi fanno capire che lei ha già avuto
probabilmente uno o più parti spontanei. Mi riesce difficile stabilire un
nesso fra l’ectropion e la chlamydia. Mentre posso immaginare che
l’ectropion favorisca una cervicite cronica. Segua la terapia che le hanno
prescritto e faccia un nuovo controllo e soprattutto, nella ricerca di una
gravidanza, non si limiti a questo, ma esegua specifiche indagini, insieme
con suo marito. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Infettivologo