Collo dell'utero accorciato in gravidanza - GravidanzaOnLine

“Collo dell’utero accorciato: posso fare qualcosa per evitare un nuovo aborto?”

Monica

chiede:

Buongiorno, sono Monica e ho 32 anni. Sono alla mia seconda esperienza di gravidanza, con un precedente aborto spontaneo alla settimana 6. Oggi sono alla settimana 20+2. Sono a riposo dalla settimana 18 per una minaccia d’aborto e collo dell’utero accorciato a 30 mm.

Ieri ho effettuato la morfologica e la bimba sta bene, ma la cervicometria è scesa a 27 mm. Oltre al riposo assoluto, il dottore mi ha prescritto progesterone in ovuli e magnesio. Mi ha detto poi di stare tranquilla, senza però darmi speranze sulla buona riuscita della gravidanza.

Pertanto sono molto preoccupata e volevo chiedere se quanto mi è stato detto fosse corretto o se c’è altro che si possa fare. Preciso che il mio ginecologo è contrario al cerchiaggio, perché secondo lui è invasivo e non risolutivo. In attesa di una vostra gentile risposta, saluto cordialmente.

Cara Signora, concordo con la terapia del collega. Purtroppo nessuno potrà tranquillizzarla sul buon esito della gravidanza e l’opportunità di eseguire un cerchiaggio dell’utero non garantirebbe di arrivare a termine di gravidanza. Stia a riposo e tranquilla e segua la terapia. Sono certa che il suo ginecologo la saprà accompagnare in maniera professionale in questo viaggio.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 2 voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo

Categorie