CMV: ma se è il futuro papà a risultare positivo? | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gent.le Dottore, io (36) e mia moglie (33) abbiamo deciso di avere
un figlio. Abbiamo fatto un sacco di esami per verificare che non ci fossero
problemi. In particolare nei miei esami del sangue, risulta un valore di Ab.Igc
anti-Citomegalovirus di 23,0 (>6.0=positivo), mentre il valore di Igm risulta negativo. Ho letto tutte le risposte alle domande fatte dalle mamme su questo virus… ma se è il futuro papà a risultare positivo all’ICG ci si deve preoccupare? Mi consiglia una terapia prima di concepire il bambino?
La ringrazio anticipatamente per la sua attesissima risposta.

Gentile Michele,
per il citomegalovirus è già eccessiva la preoccupazione delle mamme,
immagini quella del papà. Inoltre i suoi dati indicano solo che lei ha
un’immunità per questo virus e non la malattia in atto. Quindi non deve fare
assolutamente nulla, salvo… darsi da fare. Cordiali saluti e auguri.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Infettivologo