CMV: il pericolo di infezione primaria è scampato? - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Caro dottore, ho 31 anni e
purtroppo la mia prima gravidanza (u.m. 17/03/06 ) si è conclusa con
una ivg poichè in aprile 2006 a sei
settimane di gestazione dagli
esami si erano rilevati Igg e Igm presenti
per cmv e test di
avidità intermedia 0.54. Oggi desidero affrontare una
nuova
gravidanza ma gli esami del sangue indicano sempre la presenza di
igg e igm. So grazie a lei che questi valori possono restare alti nel
tempo anche in assenza di attività del cmv. Secondo lei posso fin
da
questo mese tentare per un’altra gravidanza? Il pericolo di
infezione
primaria è ormai scampato? e dopo quanto tempo si può
essere sicuri di
aver eliminato il virus anche se i valori restano
alti? Consideri che ad
aprile 2006 i valori erano già alti. Grazie
per la chiarezza delle sue
risposte fin d’ora.

Cara Signora,
può riprovare ad avere una gravidanza quando i valori
delle igm si sono negativizzati o quando il test di avidità è
negativo.
Cordiali saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Infettivologo