Anonimo

chiede:

Buongiorno, ho 36 anni e aspetto il terzo figlio. Sono alla 7ma settimana e oggi ho ritirato gli esami del sangue. Sapevo di avere IGG POSITIVO al CITOMEGALOVIRUS, e oggi ho trovato sul referto il DUBBIO X le IGM (chemiluminescenza e metodo ELFA a cattura entrambi DUBBI). È la seconda volta che mi capita, anche con la prima gravidanza nel 2008, dove ad agosto avevo IGG positiva e IGM negativa e il 26/9 IGG POSITIVA e IGM dubbia con avidità alta (e infezione da almeno 3 mesi. cmq il mio primogenito non è stato infettato e sta benissimo). Per la seconda gravidanza tutto ok, nessuna reinfezione. Vorrei sapere cosa significa DUBBIO, se ci può essere una correlazione tra i 2 casi e quali sono i reali rischi per il mio bambino. Grazie per la cortese attenzione,

Gentile Anita,
è probabile che i suoi anticorpi abbiano qualche caratteristica molecolare che inganna gli economici test che dovrebbero ben distinguere le IgG dalle IgM, specie se la sua immunità è molto elevata. Il fatto che l’episodio si ripeta conferma la mia ipotesi. Tuttavia il CMV può dare delle reinfezioni ed è descritto che possano provocare una nuova produzione di IgM. In questo caso però dovrebbe esserci un incremento del titolo sia delle IgG che delle IgM. Quindi se i valori restano stabili credo che non ci sia nulla di nuovo rispetto alla precedente gravidanza. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Infettivologo