Anonimo

chiede:

Sono in attesa del mio primo figlio
(quinto mese di gravidanza) e sono recettiva al citomegalovirus, per cui
faccio un controllo mensile (ad oggi per fortuna non ha evidenziato
problematiche). Vorrei sapere se, una volta nato il bambino, è
necessario prendere ulteriori accorgimenti, ad esempio durante
l’allattamento o durante le visite di parenti con figli piccoli? Se
dovesse contrarlo nei primi mesi di vita, ci sono rischi o il suo
sistema immunitario è in grado di reagire senza lasciare danni? Grazie
del riscontro.

Gentile signora, mi pare che il suo problema andrà valutato dopo il
parto dal neonatologo. Ma anch’io la posso tranquillizzare, nel senso
che tutte le cliniche ostetriche dispongono di una valida equipe di
neonatologia. Auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Infettivologo