Citomegalovirus a fine gestazione | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Mi trovo nella 36+3 settimana di gravidanza e circa 3 settimane fa dalle analisi è emerso: IGM del citomegalovirus positive e le IGG negative. Ripetendo le analisi i valori non sono cambiati: IGM positivi, IGG negativi. Il mio ginecologo allora mi ha fatto fare un Avidity Test su IgA risultato negativo e un CMV DNA sempre con risultato negativo. Ora io vorrei sapere se in questa situazione è consigliabile un parto cesareo e soprattutto se sarà pregiudicato anche l’allattamento al seno. Grazie

Non c’è alcun nesso fra una remota ipotesi di infezione da CMV così tardiva e modalità del parto e allattamento. È un po’ strano un test per CMV a 36 settimane. Oltretutto se ci sono dei test negativi al primo trimestre, un test che diventa positivo successivamente o è sbagliato o indica un sicuro contagio, al quale comunque non abbiamo alcun provvedimento da adottare. Io credo che possa star tranquilla. Cordiali saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Infettivologo