Cin1 e parto naturale | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentile
Dottore. Io sono una donna di 29 anni e di seguito dopo aver fatto
il
test di gravidanza sono andata dal ginecologo colui mi ha detto che sono
incinta. Ricordo che è la mia prima gravidanza. Da due anni soffro da
candida vaginale e da una displasia lieve del collo uterino. Il mio

ginecologo mi ha detto di fare di nuovo il paptest visto che sono
passati 6
mesi dall’ultimo paptest dove mi era uscito il risultato di
CIN1 e quindi la
dovevo rifare dopo almeno 6 mesi. Io volevo un vostro
parere, se il
risultato è di nuovo CIN1 c’è la probabilità che devo
interrompere la
gravidanza, o che la devo proseguire ma devo fare un
parto cesareo, e quali
sono le controindicazioni per il bebè e anche
per me, ed in quale periodo
della gravidanza è meglio fare il paptest,
quali sono i rischi che il bebè
va incontro se faccio un parto naturale, perché anche se è preso io per
quanto ne so ho letto che il
parto naturale aiuto le donne che ne hanno
sofferto di candida vaginale,
ecc. Le chiedo cortesemente un vostro parere
perché sono molto in
ansia. Ero molto felice a sentire che aspetto un
bambino, ma il fatto
di rifare il paptest mi ha spaventato. Cordiali Saluti

Gentile signora, deve stare tranquilla e ripetere il pap-test che, qualsiasi sia il risultato, non potrà compromettere la sua gravidanza e la salute del suo piccolo. Auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Infettivologo