Balbuzie nei bambini: a che età compare? - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve, non so se mi sto preoccupando troppo presto, ma volevo sapere a che età si può manifestare la balbuzie nei bambini e quando bisogna intervenire per cercare di aiutarli. Mio figlio fa tre anni fra qualche mese e noto che rispetto agli altri bambini della sua età si inceppa molto spesso e ripete la prima parte della parola. Devo farlo vedere da uno specialista?

Cara mamma, per rispondere alla sua domanda è necessario capire meglio la fenomenologia di quanto da lei descritto. La balbuzie, infatti, oltre alla ripetizione delle parole o di parte di parole, è accompagnata da sforzi, tensioni muscolari e, a volte, da un rifiuto del parlare (che di solito avviene in bambini un po’ più grandi rispetto al suo). Tendenzialmente l’età di comparsa è tra i 2 e i 4 anni, cioè nel periodo di massima evoluzione del linguaggio. Inoltre ha carattere ereditario, cioè la possibilità che un bambino balbetti aumenta nel caso un genitore abbia balbettato o sia balbuziente. Può talvolta regredire spontaneamente, in seguito a maturazione del sistema nervoso e muscolare, per questo motivo si tende a prendere in carico un bambino se la disfluenza è presente da molto tempo (più di 6 mesi) ed è accompagnata da sforzi, tensioni muscolari (es. occhi, bocca), blocchi o rifiuto nel parlare. In ogni caso, se ha dei dubbi un consulto da un collega potrebbe dirimerli, meglio non aspettare. In caso di bambini, prima si valuta meglio è. Cari saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Logopedista

Categorie