Romano, significato e origine del nome

Scopriamo origine e significato del nome Romano, il cui onomastico si celebra, tra gli altri, il 28 febbraio.

È piuttosto facile intuire il significato del nome Romano, visto che deriva dal latino Romanus, che significa “romano”, “originario di Roma”.

Nome un tempo piuttosto usato, negli ultimi anni sembra essere passato di moda nel nostro Paese, tanto che nel 2020 è stato attribuito a meno di cinque bambini su tutto il territorio nazionale. L’ultimo picco registrato del nome si è avuto nel 2001, quando comunque non si è andati più in là dei 22 neonati cui il nome è stato assegnato.

Tra le varianti principali del nome troviamo Roman, Romain, Román,  Romà (catalano), Erroman (basco), mentre esistono anche le versioni femminili, Romana, Romaine, Romayne.

Tra i Romano famosi ricordiamo Romano Mussolini, musicista; Romani Prodi, politico; Romano Scarpa, fumettista. All’estero, invece, tra i Roman famosi ci sono il magnate russo Roman Abramovič e il regista Roman Polanski. Tra i Romain, invece, troviamo lo scrittore francese Romain Gary.

Nella storia c’è stato anche un Papa Romano. L’onomastico di Romano si celebra il 28 febbraio in memoria di san Romano di Condat, abate presso Saint-Claude, ma esistono altre date nel corso dell’anno: 23 febbraio, santa Romana, religiosa ed eremita presso Todi; 22 maggio, san Romano, monaco presso Subiaco; 9 agosto, san Romano, legionario e martire a Roma; 1º ottobre, san Romano il Melode, confessore e innografo bizantino; 6 ottobre, san Romano, vescovo di Auxerre; 23 ottobre, san Romano, vescovo di Rouen; 18 novembre, san Romano, diacono e martire ad Antiochia.

Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Categorie