Il nome Marisa nasce dalla contrazione di due nomi, Maria e Luisa; il primo ha origini ebraico-aramaiche, derivando dal nome Maryàm, e significa “principessa, signora”, mentre il secondo ha radici franco-tedesche e significa “illustre combattente”.

Dalla stessa radice trae origine anche il nome Marilù, mentre in alcuni casi, soprattutto nell’Italia meridionale, il nome può costituire anche una combinazione di Maria e Rosaria.

Nel nostro Paese ha conosciuto ampia rilevanza in particolar modo negli anni ’30, quando è risultato fra i primi 20 nomi più attribuite alle nenonate nel periodo compreso tra il 1933 e il 939. Nel 1931, inoltre, è stato al terzo posto dei nomi femminili più comuni a Roma.

Oggi c’è da dire che è caduto un po’ in disuso, infatti nel 2019 è stato attribuito ad appena 19 neonate (ovvero lo 0,01% del totale). Con l’eccezione del francese Marysele e della variante spagnola Marisela, il nome rimane lo stesso in tutte le lingue.

L’onomastico può essere festeggiato in concomitanza con quelli di Maria o Luisa, ma anche il 17 ottobre, giorno in cui si celebra Santa Maria Luisa Vanot delle Orsoline di Valenciennes.

Diversi personaggi celebri nel mondo dello spettacolo portano questo nome: ci sono infatti le attrici Marisa Allasio, Marisa Merlini, Marisa Laurito e, all’estero, Marisa Tomei.

Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...

Categorie