Gardnerella vaginalis

Gentile Dottore, ho 32 anni sono alla 20° settimana di gravidanza e sto prendendo Eritrocina 600 mg. 3 volte al dì (per 12 giorni) + 6 ovuli
di clindamicina localmente a giorni alterni in seguito ad un tampone positivo per gardnerella vaginalis. Sono allergica a penicillina e tetraciclina tra l'altro. Vorrei sapere se questa cura mi tutelerà definitivamente da eventuali problemi causati dalla gardnerella come il parto prematuro e se
il lungo periodo e l'elevata dose di antibiotici possa in qualche modo
nuocere al mio bambino. La ringrazio sentitamente se troverà il tempo per rispondermi e alleviare un po' le mie ansie.

Gentile Elisa,
gli antibiotici che sta prendendo sono considerati sicuri in gravidanza.
L'efficacia è molto buona, ma ci è sempre difficile darle la certezza
dell'assenza di inconvenienti in gravidanza. Posso dirle che non se ne
prevedono. Prenda dei fermenti per proteggere il suo intestino, specie a
fine cura. Cordiali saluti.