Marta Cecchetto e Luca Toni in lacrime: il loro bimbo è nato morto - GravidanzaOnLine

Marta Cecchetto e Luca Toni in lacrime: il loro bimbo è nato morto

È nato morto il bambino che aspettavano Marta Cecchetto e Luca Toni, prima del cesareo non c'era già più battito.

Si sono chiusi nel silenzio Marta Cecchetto e Luca Toni, dopo che il lieto evento che aspettavano da nove mesi per loro si è inaspettatamente trasformato in tragedia. Il bimbo che la modella di Foligno portava in grembo è nato morto. Marta doveva partorire in Emilia Romagna, in un ospedale di Modena, della cui zona è originario il calciatore. A causa del terremoto, l’ospedale scelto per il parto cesareo è stato evacuato. E viste le precarie condizioni di sicurezza, Marta Cecchetto e Luca Toni hanno preferito optare per un ospedale di Torino.

Era un parto cesareo programmato per il 1 giugno. All’arrivo all’ospedale però i medici hanno scoperto che non c’era più battito. Il piccolo era morto. “Quello che doveva essere il giorno più bello della nostra vita si è trasformato nel peggiore. Il nostro bambino ci ha lasciati prima di vedere la luce. Chiediamo a tutti comprensione e silenzio nel grande dolore”.

I genitori della modella folignate, Maila e Giuseppe, sono al fianco della figlia, che, secondo le ultime notizie, si trova ancora ricoverata in ospedale. Le sue condizioni di salute sarebbero buone, anche se ovviamente lei e il suo fidanzato stanno soffrendo molto per quello che è accaduto.

Intanto i medici stanno cercando di capire come mai la situazione possa essere degenerata, anche perchè la gravidanza era stata portata a termine e, a quel che risulta, non sarebbe stata considerata a rischio. Nè si può stabilire un collegamento diretto tra il grande spavento provato dalla mamma per il recente sisma emiliano (durante l’ultima scossa forte Marta era nel Modenese, a casa di Luca Toni) e l’esito infelice della gravidanza. Certo è che si sta sicuramente cercando di capire cosa possa essere successo e perchè non ci sono state avvisaglie di criticità, se non, a quanto sembra, nella visita che ha preceduto il parto.

Articolo originale pubblicato il 2 giugno 2012

Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Categorie

  • Mamme VIP