Anne Hathaway e la gravidanza dopo l'infertilità - GravidanzaOnLine

Anne Hathaway e l’infertilità: “Vedere le donne incinte era un tormento”

L'attrice racconta in un'intervista al Daily Mail le difficoltà per rimanere incinta e la solitudine di chi combatte con l'infertilità.

L’attrice Anne Hathaway ha annunciato alcuni giorni fa con un post su Instagram di essere incinta del secondo figlio. Un annuncio, però, che ha voluto guardare oltre: “Per tutti quelli che sta attraversando l’inferno dell’infertilità, sappiate che nemmeno per me è stata una linea dritta per nessuna delle mie gravidanze”.

Un racconto che guarda oltre le immagini patinate dei social e delle star di Hollywood, e che arriva subito dopo l’annuncio della gravidanza della cantante Natalie Imbruglia, che è passata attraverso un percorso simile, quello della fecondazione assistita.

A pochi giorni dall’annuncio su Instagram il Daily Mail riporta un’intervista con l’attrice, che approfondisce il tema dell’infertilità:

Ogni volta che tentavo di rimanere incinta e non ci riuscivo, qualcun altro riusciva a concepire. Sapevo che non succedeva solo per tormentarmi, ma, a essere onesta, un po’ era come se fosse così.

L’attrice, che con il marito Adam Shulman ha un altro figlio di tre anni, ripercorre i momenti più difficili della ricerca della gravidanza, e la solitudine provata durante il proprio percorso per combattere l’infertilità. E al Daily Mail spiega:

Ciò che era peggio era che mi vergognavo di sentirmi così, perché di solito questo non è un argomento che si affronta. È qualcosa di cui le persone non parlano, ma dovrebbero. Mentre scrivevo quel post pensavo a quella donna che avrei potuto raggiungere, la donna che sta passando le pene dell’inferno e non riesce a capire perché a lei non succeda di rimanere incinta. Vedrà il mio annuncio e, come so che sarà felice per me, so anche che qualcosa di quell’annuncio la farà stare peggio. Volevo solo dirle: “Guarda, nemmeno per me è stato facile come sembra”.

Certo l’esibizione dei successi e della felicità che inonda Instagram non aiuta chi attraversa al contrario momenti complicati, aggiunge l’attrice: “A volte penso che Instagram faccia sembrare la vita molto facile, ma non è tutta la storia. Lasciando fuori le parti più tristi, facciamo sentire le donne che stanno combattendo ancora più sole. Le facciamo sentire come se fosse colpa loro“.

Anonimo

chiede:

Ecco perché, spiega ancora la Hathaway, ha deciso di parlare apertamente dei suoi problemi con l’infertilità, superando una narrazione della gravidanza e della maternità fatta solo di momenti felici e di obiettivi raggiunti. Perché no, quella non è tutta la storia.

Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...

Categorie

  • Mamme VIP