Assorbenti lavabili: vantaggi, svantaggi e i migliori - GravidanzaOnLine

Assorbenti lavabili: la scelta green per il benessere femminile

Al contrario dei modelli classici, gli assorbenti lavabili sono realizzati in materiali naturali, che non creano eventuali fastidi e allergie, e possono essere riutilizzati varie volte, ma solo dopo averli lavati con cura.

Gli assorbenti lavabili rappresentano la versione green e naturale dei modelli classici esterni usa e getta. Ogni donna sa bene cosa significa utilizzare e cambiare frequentemente gli assorbenti durante il ciclo mestruale o eventuali perdite.

Bisogna trovare la misura giusta, da variare anche nel corso dei giorni, in base al flusso, e sentirsi sicure. Infatti, un assorbente deve far sentire a proprio agio la donna che lo indossa, così da non provare quella sgradevole sensazione di sentirsi sporca.

In più è importante non avvertire un senso di ruvidezza, che può derivare dai materiali, che compongono gli assorbenti esterni con ali o senza. Sono soprattutto le sostanze chimiche, utilizzate per garantire più fresco e anti cattivo odore, a generare possibili fastidi e persino allergie.

Ecco perché, oltre che per rispettare l’ambiente, gli assorbenti lavabili rappresentano una valida alternativa per il proprio benessere femminile. Conosciamoli meglio, vediamo quali sono i modelli disponibili sul mercato, i vantaggi ma anche gli svantaggi di cui tenere conto.

Assorbenti lavabili: come sono fatti?

Gli assorbenti lavabili si presentano come i normali assorbenti esterni usa e getta. Hanno un corpo più o meno lungo, che varia in base al grado di assorbenza, e sono dotati di ali richiudibili con un bottone a pressione. In questo modo l’assorbente aderirà perfettamente allo slip. Ne esistono due tipologie:

  • unico (all-in-one), ovvero caratterizzato da un solo pezzo con parte interna assorbente ed esterna idrorepellente;
  • estraibile (o pocket), composto da parte assorbente intercambiabile da aggiungere all’interno di una “custodia”, sempre in tessuto naturale.

Tutti gli assorbenti lavabili ed ecologici sono realizzati in materiali organici e naturali, ovviamente riutilizzabili, in particolar modo in cotone bio, in fibra di bambù ma anche in pile e microfibra.

Oltre a questi, esistono anche le versioni più piccole, che imitano i comuni salva-slip e sono noti col nome di proteggi-lingerie.

Se, invece, siete abituate a utilizzare gli assorbenti interni, sappiate che ci sono dei tamponi in cotone biologico, che possono sostituirli benissimo. Tra questi avrete la scelta tra modelli grandi, normali e mini, per garantire il miglior grado di assorbenza e comfort.

Inoltre, è bene sapere che si possono realizzare anche in casa. Se avete dimestichezza con la macchina per cucire, potete confezionarli a mano e creare, secondo le vostre esigenze e personali richieste, i vostri assorbenti lavabili fai da te.

Assorbenti lavabili: vantaggi e svantaggi

Valutiamo insieme i pro e i contro degli assorbenti lavabili.

Vantaggi

Esattamente come per i pannolini lavabili, gli assorbenti in stoffa hanno il grande vantaggio di poter essere riutilizzati, dopo averli lavati correttamente. In questo modo ci sarà anche bel risparmio in termini economici per la donna in età fertile.

Questo è dovuto anche alla durata degli assorbenti lavabili che, nelle migliori delle condizioni, possono durare fino a 4/5 anni.

Da non sottovalutare, inoltre, il vantaggio ambientale. Gli assorbenti usa e getta sono decisamente più nocivi per l’ambiente e, considerato l’utilizzo medio mensile per ogni donna, se ne usano davvero moltissimi.

In questo caso, però, è bene ricordare che l’assorbente più ecologico per eccellenza al momento è la coppetta mestruale.

Svantaggi

Sicuramente lo svantaggio più grande è rappresentato dal lavaggio. Seppur non siano difficili da pulire, per poterli riutilizzare senza problemi, bisogna comunque impiegare il proprio tempo per questa pratica, cosa che gli assorbenti usa e getta non richiedono.

Lavarli, inoltre, richiede un dispendio energetico, sia per quanto riguarda l’uso della lavatrice, sia (eventualmente) per quello dell’asciugatrice.

Vanno seguite, inoltre, tutte le indicazioni di lavaggio per evitare che si rovinino prima del tempo. Ad esempio, bisogna metterli in ammollo e non bisogna candeggiarli o usare detersivi con oli, perché potrebbero alterarli.

Da non sottovalutare, però, un altro contro non da poco. Cosa fare quando bisogna cambiare l’assorbente lavabile fuori casa? Qui subentra l’imbarazzo dovuto alla gestione dell’assorbente sporco. “Dove lo metto?”. Certamente non va gettato nel cestino dei rifiuti, ma va portato con sé, quindi riposto in borsa per poi lavarlo a casa.

In questo caso si utilizzano le wet bag, normalmente vendute insieme al set di assorbenti lavabili, che servono proprio per il lavaggio in lavatrice.

Infine, bisogna tenere conto dell’ingombro. Rispetto agli assorbenti usa e getta, i lavabili sono più spessi, quindi sotto gli abiti aderenti possono notarsi.

Assorbenti lavabili: come sceglierli?

Per la scelta degli assorbenti lavabili bisogna innanzitutto tenere conto del tipo di tessuto. Premesso che sono tutti anallergici, naturali e traspiranti, è possibile che ognuna desideri un comfort diverso in base al tipo di stoffa.

Cotone e fibra di bambù sono le soluzioni migliori per chi è in cerca di qualcosa che non causi pruriti e allergie. Se non ci sono particolari problemi, si può puntare sulla microfibra, che è più economica e anche più soffice.

Altra cosa estremamente importante è la forma. In questo caso bisogna scegliere quella in grado di assorbire bene il proprio flusso, quindi si tratta di una scelta puramente personale, legata alle reali esigenze di ognuna.

Anche per quanto riguarda la tipologia, bisogna puntare sul modello che si preferisce, tra assorbenti lavabili con le ali, proteggi-lingerie o tamponi. Volendo, si possono usare tutti in base al periodo e alle necessità personali.

E poi c’è il fattore estetico. Esistono assorbenti ecologici semplici ma tantissimi abbelliti da disegni e fantasie coloratissime.

Assorbenti lavabili: i 7 migliori

Ora che abbiamo compreso cosa sono e come si usano gli assorbenti lavabili, vediamo insieme quali sono i migliori da acquistare online.

1. Rovtop, kit assorbenti lavabili misti

assorbenti lavabili rovtop

 

Per chi è alle primissime armi, consigliamo il kit di Rovtop, che comprende 2 assorbenti lavabili notturni, 4 da giorno e 1 borsetta piccola per il cambio e il trasporto.
Tuttavia questi prodotti non convincono tutte le donne che li hanno testati. Da una parte,  a onor del vero la maggiore, c’è chi li osanna considerandoli pratici, morbidi e belli da vedere. Dall’altra, invece, troviamo donne che indicano l’assenza di etichetta di conformità e che facciano sudare parecchio, creando spiacevoli irritazioni.

Acquista ora su Amazon.

2. Natissy, assorbenti igienici

 

Questo kit firmato Natissy comprende 6 assorbenti igienici in tessuto naturale con certificazione ecologica Oeko-Tex Standard 100. Sono privi di sostanze chimiche, pvc e formaldeide.
Sono dotati di ali e restano, secondo le recensioni degli utenti, aderenti allo slip garantendo un buon grado di assorbenza per i flussi normali, un po’ meno per quelli più abbondanti.

Acquista ora su Amazon.

3. Ohbabyka, assorbenti in bambù

assorbenti lavabili Ohbabyka

 

La proposta di Ohbabyka è valida sia per i periodi mestruali, sia per chi è in cerca di soluzioni per l’incontinenza e anche come assorbenti post parto. Questi modelli sono realizzati in morbido bambù, vantano un design pieghevole e sono dotati di ali con bottoni. Tuttavia sono molto sottili, quindi indicati maggiormente come salva slip o come protezione aggiuntiva alla coppetta mestruale.

Acquista ora su Amazon

4. Salvaslip ImseVimse Orbit

assorbenti lavabili IMSEVIMSE

 

ImseVimse, nella sua ampia collezione green, propone salva slip ecologici, che rientrano nella linea Orbit. Sono in cotone e vantano ben 5 stelle su Amazon perché a contatto con la pelle risultano gradevoli, non si spostano e si lavano facilmente.

Acquista ora su Amazon.

5. Petit Lulu, assorbenti colorati e morbidi

assorbenti lavabili Petit Lulu

 

Il marchio Petit Lulu propone degli assorbenti ecologici riutilizzabili venduti in confezione da 3. Sono declinati in colori brillanti e abbelliti da simpatiche fantasie.
Sono considerati da chi li ha già utilizzati super assorbenti, garantendo una piacevole sensazione di asciutto.

Acquista ora su Amazon.

6. Charlie Banana pads

assorbenti lavabili charlie banana

 

Sono tra gli assorbenti ecologici più confortevoli da utilizzare, di buona fattura e lavabili perfettamente anche a meno. Il rapporto qualità-prezzo è stato valutato ottimo dai clienti, che hanno già testato questi prodotti, venduti insieme a una borsettina impermeabile, utile per cambiarsi anche in giro.

Acquista ora su Amazon.

7. Tamponi lavabili ImseVimse

assorbenti lavabili tamponi

I tamponi lavabili in cotone biologico di ImseVimse, disponibili nei formati mini, normale e grande, rappresentano un’alternativa molto più discreta ai modelli con ali. Nella confezione sono contenuti 8 tamponi, caratterizzati da fantasie a scelta. Sono garantiti per 10 anni e possono essere lavati a 95 gradi.

Acquista ora su Amazon.

Articolo originale pubblicato il 17 dicembre 2019

  • Consigliati da noi

Categorie