Teratospermia e IUI - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno dottore, ho 39 anni appena compiuti, in cerca di un bimbo
da 11 mesi. Nessun problema da parte mia, dosaggi ormonali perfetti,
ciclo puntualissimo. Mio marito ha fatto uno spermiogramma con i
seguenti valori Volume : 2,4 Concentrazione 41,6 milioni Numero totale
99,8 milioni Vitalità,
82 Motilità totale 42 (33 progressivi, 6 lenti, 3 immobili), Morfologia
(criterio di David) Tipici 12%, Atipici 88 % (con il 62% di acrosoma
malformato o assente), indice di anomalia multipla 1,7. La ginecologa ci
dice che una gravidanza naturale è del tutto possibile ma che vista la
mia età sia meglio non tardare a fare un ciclo di IUI. La mia domanda
è: 12% non è poco per una IUI? Abbiamo delle possibilità che funzioni
o sarebbe meglio passare direttamente alla FIV per non perdere tempo
inutilmente? Grazie mille

Redazione

Redazione

risponde:

Gent.ma Signora,

quello che ha più importanza per una IUI è la motilità degli spermatozoi, che viene aumentata con il test di capacitazione che viene eseguito prima della IUI proprio per ottimizzare la motilità degli spermatozoi, che nel liquido seminale di suo marito è già accettabile. Per cui la sua ginecologa le ha dati un’indicazione corretta. Auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Andrologo