Infezioni e spermiogramma: come cambiano i valori - GravidanzaOnLine

“Una volta risolta l’infezione il mio spermiogramma tornerà normale?”

Michele

chiede:

Buongiorno dottore, io e mia moglie stiamo provando ad avere figli ma ad oggi ancora niente. Sono andato da un andrologo e mi ha prescritto spermiogramma e spermiocultura. Le scrivo sotto i risultati (per me allarmanti): volume 1,2 – tempo di liquef. 30 min – ph 7,6 – viscosità aumentata – concentrazioni sperm. 30×10^6 – n° sperm. 35 mil. – motilità < 15% – a)25% b) 20% c 10% d)30%. Vitalità 15% – morfologia 20% – leucociti 8-10. La spermiocultura presenta lo staphylococcus aureus nell’antibiogramma, tutti sensibili a questo batterio. A questo punto mi devo preoccupare? O una volta risolta questa eventuale infezione possono risalire altri valori e rientrare nella norma? Sono cosi brutte queste analisi? Vi chiedo in attesa di andare dal mio medico. Grazie

Salve, le sue analisi non sono disastrose. In ogni caso può aiutare la mobilità degli spermatozoi con un’adeguata integrazione. Spesso nel sospetto di infezione si esegue anche un tampone uretrale e la spermiocoltura deve essere estesa anche alla clamidia, candida, micoplasmi e HPV. Saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Andrologo

Categorie