Dolore ai Capezzoli

Il dolore ai capezzoli è un malessere che si può presentare in diversi momenti nella vita di una donna.Capita frequentemente di avvertirlo nel corso delle mestruazioni, in allattamento, durante l’ovulazione, in gravidanza oppure in menopausa; le cause sono da ricercare nelle fluttuazioni ormonali cui il corpo femminile è soggetto.

Dolore ai Capezzoli

Amenorrea, la causa potrebbe essere la pillola?

Salve! Allatto ancora il bimbo di undici mesi, capoparto già avuto. Due mesi fa ho sospeso la pillola cerasette perché volevo avere il ciclo per poi riprenderla. Ad oggi ancora niente mestruo, da tre giorno dolore ai capezzoli quando il bimbo si attacca, dolori e tensioni a livello delle ovaie, perdite trasparenti molto gelatinose e sensazione di bagnato. La pillola può aver provocato tutto ciò? Grazie!

Diminuzione sintomi alla nona settimana

Buongiorno, volevo chiederle se è possibile che alla nona settimana ci sia un calo di sintomi quali nausea, dolore al seno (ho dei dolori ai capezzoli e basta). Può essere normale o potrebbero esserci dei problemi?

Endometrio di 20 mm. Possibile gravidanza?

Buongiorno cari medici di gravidanzaonline, ho un enorme dubbio, ma enorme enorme... io ho cicli irregolari di anche 38gg, da circa tre mesi assumo l'inofolic combi e plus, e i cicli si sono accorciati facendo 31-30-28gg, questo mese invece mi succede questo. U.m. 14 gennaio... al 27 gennaio e al 7 febbraio ho 2 rapporti non protetti, io ho 41 anni. Il 6 febbraio avevo un eco tv di controllo e il mio ginecologo mi dice che sono molto migliorata colla cura, ovaie belle con dei follicoli a quanto pare, endometrio stupendo a 20mm. Pensandoci poi nei gg seguenti, mi sono preoccupata, l'endometrio è spessissimo, mai avuto così, lui non mi ha detto nulla, tranne che se avessi avuto rapporti era un buon periodo, ma... ero al 24esimo gg del ciclo, è strano. Non è che c’è una gravidanza all'inizio, in cui non si vede ancora nulla, dato che ero a 10gg dall'eventuale concepimento? Mi sembra si dovrebbe vedere comunque già il corpo luteo, ma non sono medico e non ne sono sicura. Oggi test dal primo rapporto, dopo 16gg negativo, dolore enorme ai capezzoli e seno da 6 gg, male e bruciore sotto alternati, nausea ecc... ma non vedo il ciclo. Sono preoccupatissima, grazie di cuore se mi risponderete

Test negativo... può trattarsi di un falso negativo?

Buongiorno, sono una ragazza di 24 anni e con mio marito stiamo cercando il nostro primo figlio. Premettendo che ho avuto per alcuni anni il ciclo irregolare, poi normalizzatosi intorno ai 20 anni sempre tra i 30/32 giorni, e che mi è stato diagnosticato utero retroverso e ovaio policistico. Ora è da 3 mesi che stiamo cercando un bimbo e da allora mi si è nuovamente sregolato il ciclo... prima 35 giorni, poi 42 ed ora dal 14 dicembre nulla. Ho avuto per alcuni giorni dolore simile a quello premestruale seguito da perdite trasparenti ed inodore, a cui si sono aggiunti dolore ai capezzoli (che non mi era mai accaduto) e in alcuni momenti al coccige... non ho nausea se non quando resto a stomaco vuoto, però ho spesso mal di stomaco... Domenica 1/02 ho fatto il test ma è risultato negativo... può trattarsi di un falso negativo? È possibile che io abbia ovulato in ritardo e il valore delle beta non risulti dai test? Ma soprattutto come devo comportarmi? Vi ringrazio per l'attenzione.

Gravidanza o altro?

Buongiorno, sono una ragazza di 24 anni e con mio marito stiamo cercando il nostro primo figlio. Premettendo che ho avuto per alcuni anni ciclo irregolare, poi normalizzatosi intorno ai 20 anni sempre tra i 30/32 anni, e che mi è stato diagnosticato utero retroverso e ovaio policistico. Ora è da 3 mesi che stiamo cercando un bimbo e da allora mi si è nuovamente sregolato il ciclo...prima 35 giorni, poi 42 ed ora dal 14 dicembre nulla. Ho avuto per alcuni giorni dolore simile a quello premestruale, a cui si sono aggiunti dolore ai capezzoli (che non mi era mai accaduto) e in alcuni momenti al coccige...non ho nausea se non quando resto a stomaco vuoto, però ho spesso mal di stomaco... Domenica 1/02 ho fatto il test ma è risultato negativo... può trattarsi di un falso negativo? È possibile che io abbia ovulato in ritardo e il valore delle beta non risulti dai test? Ma soprattutto come devo comportarmi? Vi ringrazio per l'attenzione. Buona giornata

Dottore, mi aiuti a capire la mia situazione, è snervante!

Salve dottore, parto dal principio, soffro di ovaie micropolicistiche ed iperinsulinemia che ora sembra un po' rientrata, il ciclo mi si assenta anche per anni interi, a marzo rimasi incinta e percepii dolore al seno già da 3-4 giorni post ovulazione, perché io ho il seno rifatto da 6 anni e non ho mai dolore, l’unica volta che l’ho percepito è stato quando rimasi incinta. A maggio lo persi per aborto interno. A luglio ancora niente mestruazioni e feci la cura del progesterone che me le fecero arrivare. Il 19 agosto mi sentivo strana, feci un’ecografia ed ero in periovulazione. Oggi, 24 agosto e già da qualche giorno ho di nuovo dolore fortissimo ai capezzoli, il seno si è indurito e sono apparse tutte vene sopra. In più ho la temperatura giornaliera da 3/4 giorni fissa a 37°C, ma la mia normalmente oscilla tra i 36,3/36.4. Possibile che sia incinta e già ho tutti i sintomi come la scorsa gravidanza? E se il 19 ho ovulato, fra quanto posso fare le beta? Non posso aspettare il giorno di ritardo perché non avendo un ciclo regolare, non so quando mi devono tornare le mestruazioni. Grazie mille

Gravidanza?

Salve Dottore, sono una ragazza di 31 anni e fino al mese ho usato Nuvaring. Poi, per una serie di cose, ho deciso di smettere, quindi il 1 marzo, come da prescrizione, ho tolto nuvaring e il giorno 6 marzo sono comparse le mestruazioni che sono durate circa 4 giorni. Il 20/23 marzo, ora non ricordo con precisione, ho avuto un rapporto non completo e non protetto da preservativo, stessa cosa il giorno 28 e 29, ma con preservativo e non completo. Il giorno 29 mi è comparso un dolore stranissimo e mai avuto ai capezzoli (bastava che la maglia li sfiorasse e mi facevano un male cane), tre giorni dopo il dolore è scomparso, il giorno 3 aprile dovevanocomparire le mestruazione ed adoggi ancora non sono comparse, così hoeffettuato un test di gravidanzail giorno 4 aprile con esito negativo, oggi è il 6 e non ho ancora i soliti sintomi premestruali, anzi, ho pancia e stomaco gonfi, due giorni(3-6 aprile) nausea e diarrea, il seno non è duro, ma leggermente gonfio, crampi al basso ventre intermittenti e un peso a livello della vagina... ora le chiedo, secondo lei come mi devo comportare,premettendo che sono una persona molto ansiosa e in questo momento non avrei le risorse economiche per avere una figlio. Capisce che il mio pensiero èfisso anche se il test è negativo. Grazie mille in anticipo!

Ho messo le dita sporche di sperma in vagina, potrei essere incinta?!

Buongiorno dottore,premetto che ho già una bambina, quindi so bene come si hanno i bambini e prima di sapere che fossi incinta avevo solo avuto un forte dolore giù al basso ventre, altri sintomi no…!!Ora invece non ho avuto un rapporto completo col mio partner, ma con le dita sporche di sperma le ho messe subito dopo in vagina senza pensarci, ora vado spesso in bagno a far pipi, ho sempre fame, cosa che di solito non ho mai avuto e ho i capezzoli sensibili... ma è possibile che sia rimasta incinta in quel modo??Grazie

Pillola del giorno dopo

Gentili dottori,vi scrivo per esporvi la mia preoccupazione, a cui spero possiate riuscire a dare tregua… Il giorno 17 agosto la mia ragazza ha avuto il primo giorno di mestruazioni, e sei giorni dopo, il 23 agosto, abbiamo avuto un rapporto sessuale.Al momento dell'eiaculazione sono riuscito a trattenere la fuoriuscita di sperma mediante contrazione dei muscoli pelvici, sennonché credo che una lieve fuoriuscita ci sia stata comunque. Ovviamente, dato che indossavo il profilattico non ho prestato rilievo alla cosa e abbiamo continuato il rapporto fin quando, qualche tempo dopo, ci siamo accorti che il profilattico si era sfilato (sicuramente da pochissimo tempo, non più di qualche secondo), e che con il pene sicuramente bagnato di liquido spermatico ero entrato in vagina..Subito abbiamo smesso spaventati, e dopo averci pensato abbiamo convenuto che era il caso di recarci a farci prescrivere la pillola del giorno dopo. Tra mille vicissitudini la mia ragazza l'ha assunta circa 7 ore dopo il fatto.Ha avuto diversi effetti collaterali: mal di testa persistenti nella prima settimana, dolore al seno e al basso ventre tipo ovulatori.Ancora ora lamenta forti dolori (simili a ferite aperte, che causano un ultra sensibilità alla parte interessata) ai capezzoli, oltre a dolori all'ovaio.Lei è sicura (e anche io dato che i sintomi c'erano tutti come al solito, e come al solito si sono verificati i giorni che avevamo previsto) di avere ovulato qualche giorno fa.Le mestruazioni dovrebbero arrivare intorno al 15 settembre, ma le ultime due volte il ciclo è durato 26 invece che 28 giorni come al solito, quindi potrebbero venire anche il 13.. Il ciclo è sempre stato regolare..Il dubbio che mi attanaglia è: dato che la pillola del giorno dopo (nel nostro caso Norlevo da 1.5) blocca l'ovulazione, come mai invece lei ha ovulato? Che possibilità ci sono che non abbia funzionato?Leggevo su altri forum che la pillola del giorno dopo non elimina l'ovulazione, ma stimola la mestruazione, fino a 10, massimo 15 giorni dopo la somministrazione, ma al momento niente ancora, neanche sintomi premestruali..Aspetto una risposta con ansia, Vi ringrazio anticipatamente

Perdite di liquido bianco dal seno

Buongiorno,ho 22 anni, circa tre anni fa mi accorsi di avere un problema. Miaccorsi diavere delle perdite di liquido bianco dal seno (in maniera eccessiva).Mirivolsi a una ginecologa che mi propose gli esam del sangue. I valoririscontrati erano 108,00m mcg/l, smisi di prendere la pillola per unlungoperido di tempo e durante il quale quasi ogni mese facevo esami perteneresotto controllo questo valore. Si abbassò fino a 68 mcg/l non di più.Nelfrattempo mi sottoposi a una risonanza magnetica con metodo dicontrasto chenon rilevò nulla di anomalo. Dopo un paio di mesi ricominciai aprendere dinuovo la pillola (harmonet) con la quale mi trovai abbastanza benefino apochi mesi fà quando mi si ripresentò lo stesso sintomo. Prolattina104mcg/l, stop pillola e di nuovo risonanza magnetica con metodo dicontrasto.Mi sono accorta che pur avendo smesso la pillola (presunta causadell'innalzamento dell'ormone) quel liquido è ancora presente. Michiedo aquesto punto se la prolattina può provocare dei problemi al seno. Isintomi,nel mio caso, sono dolore al seno e ipersensibilità ai capezzoli (cheappaiono infiammati e duri). Ho intenzione di rivolgermi a unospecialsta eseguire una cura adeguata ma nel frattempo vorrei avere Vs consigli.Vi ringrazio anticipatamente.

Medico Risponde - Ginecologo

Fuoriuscita di sostanza biancastra dal seno…

Gentile Ginecologo, la scorsa settimana ci siamo accorti che daiseni di mia moglie, se compressi, fuoriusciva della sostanza biancastrasimile a "latte materno", adesso da circa una settimana ha un ritardodellemestruazioni il che pensavamo potesse essere sintomo di una gravidanza,tral'altro inattesa, ma che non dava altri sintomi (giramenti di testa,doloreai capezzoli etc.Adesso ci è sorto il dubbio, e girando per Internet abbiamo visto cheesisteanche una malattia detta GALATTORREA che a volte è sintomo di altredisfunzioni. Ci consiglia subito una visita ginecologica oppure aspettiamoqualche settimana e vediamo cosa succede?Grazie della gradita risposta

risponde

Medico Risponde - Ginecologo

Potrei essere davvero incinta??

Egr. Dott. Annona, le scrivo perkè da circa 10gg ho dei "fenomeni" piuttosto inconsueti: partendo dall'inizio - ho preso la pillola x 4 anni ed ho smesso a maggio 2004 perkè ero stufa. Senza alcun impegno particolare x cercare una gravidanza il mese scorso, per la prima volta dopo tanto tempo ho avuto 1 ritardo di 3gg e onestamente pensavo fosse gravidanza ke avevamo cominciato a contemplare!! Il ciclo è arrivato il 29.12 e dal 18.01 ho cominciato ad avere macchie marroni e muchi bianki (poki) oltre ad un dolore fortissimo ai capezzoli mai provato né prima della pillola né dopo! Il tutto corredato da dolori al basso ventre - ovaio dx - dolore zona reni, bruciore di stomaco. Il giorno dopo perdite umide ma non mucose. 2gg fa mi ritrovo muchi rosastri ed ho pensato naturalmente ke fosse il ciclo invece la mattina dopo niente!! Stamani trovo invece muchi marroni e mi dico eccole x davvero questa volta! Invece nel pomeriggio di nuovo tutto normale! Il seno è enorme e dolorante! Il ciclo dovrebbe arrivare a questo punto tra il 27 ed il 29, la mia domanda è: potrei essere davvero incinta?? O davvero sono le mestruazioni ke si stanno riadattando? Premetto ke non ho mai avuto questo genere di sintomi prima, neanke da ragazza - ho quasi 37 anni!!! Se non fossi incinta crede ke tutto questo rientri nella norma?? la ringrazio fin d'ora per la cortese attenzione prestatami e per la gentile riposta e la saluto cordialmente.

risponde