featured image

Coitus interruptus

Il coitus interruptus o coito interrotto è un metodo di controllo delle nascite che è sempre esistito; è certamente il metodo più utilizzato dopo la pillola ed il profilattico un po’ ovunque, quindi anche in Italia.

Esso consiste nel precipitoso ritiro del pene dalla vagina una frazione di secondo prima che si verifichi l’eiaculazione.

Quando è praticato in modo corretto, il coitus interruptus dà buoni risultati: il tasso di insuccesso è di circa 1-5 gravidanze ogni 100 donne in un anno. Tali insuccessi sono generalmente dovuti al fatto che l’uomo non è riuscito a ritirarsi in tempo, oppure al fatto che anche prima dell’eiaculazione alcuni spermatozoi possono venire espulsi (il cosiddetto liquido pre-eiaculatorio) ed essere per questo causa di gravidanza.

Questo metodo lascia tutta la responsabilità della contraccezione al partner maschile, del cui autocontrollo la donna potrebbe avere però scarsa fiducia. Ciò potrebbe ingenerare tensioni nella coppia, soprattutto in caso di precedenti fallimenti, e di un certo grado d’insoddisfazione, di frustrazione, talora più affettiva che sessuale, derivante dalla non completezza dell’orgasmo.

condivisioni & piace a mamme