Com'è davvero il corpo dopo il parto - GravidanzaOnLine

Le cose che succedono al corpo dopo il parto (ma nessuno dice)

Ci sono almeno 9 cose che non si dicono mai riguardo il corpo dopo il parto: eppure parlarne può fare solo bene alle neomamme.

I cambiamenti che il corpo attraversa durante la gravidanza hanno dello straordinario, ma raramente si parla di quello che succede anche dopo, una volta dato alla luce un figlio. Eppure si tratta, anche in questo periodo, di un insieme di modifiche notevoli, alcune evidenti e altre meno. Tanto che i tre mesi successivi al parto sono indicati anche come “quarto trimestre di gravidanza”.

Però di quello che accade al corpo dopo il parto non se ne parla molto: perché tutte le attenzioni sono concentrate sul bambino, ovviamente, ma anche perché manca l’abitudine a confrontarsi su quello che succede anche una volta diventate mamme.

Com’è davvero il corpo dopo il parto: parliamone

A (ri)aprire questo dialogo un articolo uscito su Parents firmato da Alesandra Dubin, che ha interpellato diverse neomamme per farsi raccontare i cambiamenti del corpo dopo la gravidanza. Sorprese incluse. Certo è che ogni gravidanza è diversa, e il corpo cambia in modi differenti da donna a donna.

Come già durante la gravidanza, c’è chi soffre di maggiori disturbi e chi invece non ne risente per nulla o quasi: ogni donna è diversa, ognuna ha esperienze diverse. Alesandra, mamma di due gemelli, ha chiesto ad alcune mamme di raccontare le loro, e le ha confrontate con la propria.

1. I tuoi addominali non saranno più gli stessi

“Cominciamo parlando di diastasi addominale. Di cosa si tratta? Be’, non lo sapevo finché un’altra mamma di gemelli ha condiviso la sua esperienza. In breve, è la separazione dei muscoli addominali”, scrive Alesandra Dubin. Che aggiunge: “Anche se alcuni programmi di allenamento potrebbero essere di aiuto, molti professionisti dicono che si può sistemare solo con la chirurgia”.

2. Anche i tuoi capelli potrebbero non essere più gli stessi

“Ho perso capelli a ciocche dalle tempie – spiega – e ho notato lentiggini che non avevo mai visto. Affascinante. Sono ricresciuti (menomale) ma i nuovi capelli che hanno rimpiazzato quelli vecchi non crescono”. Una mamma, spiega Alesandra, dice: “I miei capelli non sono mai più stati gli stessi. Il colore e lo spessore sono completamente diversi, e mi sembra che abbiano iniziato a diventare bianchi subito dopo il parto”.

3. La tua vescica sviluppa una coscienza a sé

Dopo la gravidanza, scrive Alesandra, molte mamme provano quella che viene definita “incontinenza da stress”, con piccole perdite di urina quando corri, o fai allenamento, starnutisci, ridi – insomma, avete capito. Per una mamma, però, non è stato così: “Prima della gravidanza avevo la vescica più piccola del mondo. Dovevo correre a fare pipì ogni mezz’ora, dovevo sempre sedermi sul corridoio e facevo diventare matti i miei amici e la mia famiglia durante i viaggi in auto. Adesso posso uscire per ore intere! Non so bene come o perché le cose sono cambiate, ma ho notato la differenza subito dopo avere partorito mia figlia”.

4. La cicatrice del cesareo è per sempre

cicatrice dopo cesareo

“Non è così per le smagliature, ma ritengo che la cicatrice del mio cesareo sia una medaglia d’onore. E in ogni caso, è così in basso da non vedere mai la luce del giorno. Però ho notato (all’inizio con qualche apprensione) che è rimasta rossa o violacea per due anni interi dopo la nascite dei gemelli. E a volte mi dà un leggero fastidio o prurito”. Per altre mamme, spiega poi Alesandra, le cose sono diverse: “Due anni dopo la cicatrice mi fa ancora sentire a disagio nell’indossare molti pantaloni”, oppure “Mia figlia compie 9 anni a dicembre, e la cicatrice a volte mi fa ancora male. Com’è possibile?”

5. Tatuaggi e piercing potrebbero deteriorarsi

tatuaggi e mamma

“Il tatuaggio che ti sei fatta proprio sotto la linea del bikini non sarà mai più lo stesso. Il mio quadrifoglio non è più così fortunato come un tempo!”: l’inchiostro cambia, per l’effetto dello stiramento della pelle, che diventa per forza di cose meno elastica. Tutto normale.

6. Potresti diventare Big Foot

“Molte donne – scrive Alesandra – mi hanno detto che i loro piedi sono cresciuti durante la gravidanza e poi sono rimasti così, tanto da doversi liberare di tutte quelle belle scarpe che indossavano prima della gravidanza. E questo potrebbe essere certamente frustrante, oltre che dispendioso“.

7. Puoi avere delle lacerazioni

Purtroppo le lacerazioni vaginali sono realtà per molte donne, spiega Alesandra, a cui una mamma ha detto: “Mi hanno ricucita dopo una lacerazione molto brutta, ma le cose non hanno funzionato come dovevano. È come mettere insieme i pezzi di un puzzle zuppi d’acqua e masticati da un cane”.

8. Il tuo ciclo potrebbe cambiare

Se pensavi di conoscere i ritmi mensili del tuo corpo potresti doverci ripensare, spiega Alesandra: “Avrei voluto che qualcuno mi avvertisse di quanto le mestruazioni sono brutte dopo che hai avuto dei figli”: i cambiamenti sono dovuti principalmente all’aumento del flusso sanguigno dopo il capoparto, raccontano le mamme.

9. Il carico… cede

“Sono tornata al mio peso pre-gravidanza – continua Alesandra – dopo circa 6 mesi di duro lavoro. Ero piuttosto orgogliosa. Ma nessuno mi ha spiegato che a prescindere dal tuo peso corporeo il tuo corpo non tornerà come prima”. Una mamma conferma: “È molto semplice ma è qualcosa che tutti evitano di dire.  Il tuo corpo non tornerà mai quello che era prima che rimanessi incinta. È una verità ineluttabile”. E va bene così, mamme, spiega Alesandra: non siete sole.

La testimonianza di Sarah

Al di là delle apparenze e della spinta motivazionale a riacquistare il “controllo” sul proprio corpo, il recupero dopo il parto per molte donne non è certo una passeggiata: in un post pubblicato sulla sua pagina Instagram Sarah Baugen racconta gioie e dolori della gravidanza e del post-parto, senza censure e con uno sguardo rivolto alla donna che era prima di diventare mamma.

Se la me 25enne vedesse questa foto – scrive Sarah – ne sarebbe assolutamente mortificata. Pensava che avrebbe recuperato subito dopo il parto. E che le smagliature e la pelle cadente sarebbero arrivati solo con 3 gravidanze o più. Avrebbe segretamente rifiutato un corpo come questo, sapendo che non sarebbe mai potuto essere il suo perché non avrebbe mai permesso a se stessa di diventare così enorme. […] La 25enne che ero non ne aveva la più pallida idea. Ma sapete cosa? Rifarei tutto da capo per essere quella che sono ora, con i miei due fantastici bambini e la mia pelle cadente e il seno avvizzito, perché ci sono cose più importanti nella vita che avere un ventre piatto.

Ti è stato utile?
Rating: 4.8/5. Su un totale di 6 voti.
Attendere prego...

Categorie

  • Post parto