I probiotici aiutano a combattere nausea e vomito in gravidanza: lo studio

Assumere i probiotici durante la gravidanza riduce del 16% la sensazione di nausea e del 33% i conati di vomito tipici del primo trimestre di gestazione. Lo studio scientifico condotto su 32 donne .

Un team di ricercatori della UC Davis School of Medicine ha scoperto che i probiotici in gravidanza migliorano i sintomi di nausea, vomito e costipazione.

I risultati, pubblicati sulla rivista Nutrients, riferiscono che sono circa l’85% le donne che durante il primo trimestre di gestazione vengono colpite da nausee e vomito avendo, di conseguenza, un impatto significativo sulla qualità della vita.

I probiotici aiutano a combattere nausea e vomito in gravidanza: lo studio

I probiotici supportano il “microbioma intestinale”, che si trova nel tratto gastrointestinale umano. Durante la gravidanza, gli ormoni aumentano modificando non solo il fisico ma anche il microbioma intestinale, che influisce sulle funzioni del sistema digestivo provocando i classici sintomi indesiderati come nausea e vomito.

Nello studio il team di scienziati ha valutato se un integrazione con un probiotico potrebbe essere utile per la funzione gastrointestinale durante la gravidanza e alleviare, di conseguenza, i disturbi percepiti dalle donne.

La ricerca scientifica è durata circa due settimane e ha visto la partecipazione di 32 donne in dolce attesa le quali hanno assunto 1 capsula di probiotici 2 volte al giorno per i primi 6 giorni intervallati con due giorni di pausa  e concludendo con la ripetizione del ciclo per un’ultima volta e i due giorni di pausa finali, per un totale di 16 giorni di trattamento.

I probiotici assunti dalle future mamme contenevano principalmente Lactobacillus, ovvero batteri buoni.

Fermenti lattici in gravidanza: i 5 benefici

I risultati: i probiotici riducono del 16% la nausea e del 33% il vomito

Dai risultati i ricercatori hanno evidenziato che l’assunzione del probiotico ha ridotto di molto la nausea e il vomito nelle partecipanti alla ricerca.

  • Le ore di nausea percepite sono state ridotte del 16%.
  • Il numero di volte in cui le donne hanno avuto momenti di vomito è stato ridotto del 33%.

Inoltre, i probiotici hanno migliorato notevolmente i sintomi legati alla qualità della vita, come:

  1. affaticamento;
  2. inappetenza;
  3. miglioramento delle normali attività sociali;
  4. stitichezza.

Un’ulteriore scoperta è stata che i livelli di vitamina E sono aumentati dopo l’assunzione di probiotici. In conclusione, la Dott.ssa Yu-Jui Yvonne Wan, ricercatrice e autrice dello studio, ha specificato:

Questa ricerca fornisce informazioni chiave sull’impatto dei microbi intestinali sulla funzione gastrointestinale durante la gravidanza. Il nostro microbiota intestinale spiega perché siamo ciò che mangiamo e perché i metaboliti e i prodotti generati dai batteri hanno un enorme impatto sulla nostra salute, influenzando il tratto gastrointestinale, la salute della pelle e la funzione neurologica.

L’attuale studio potrebbe essere uno dei primi a mostrare i benefici dei probiotici in gravidanza.

Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Categorie

  • Gravidanza