Bebè protetto e al sicuro con l'antizanzare per neonati (da scegliere con attenzione)

Disponibile sul mercato in diverse tipologie, l'antizanzare per neonati è un prodotto indispensabile per salvaguardare dalle punture degli insetti la pelle delicata del bebè. Ma quale scegliere? I consigli indispensabili da seguire per un corretto utilizzo.

Con l’arrivo della bella stagione è bene proteggere il bimbo dalle punture degli insetti e l’antizanzare per neonati è il prodotto ideale da utilizzare sia in casa, sia all’aria aperta.

Scegliere il corretto repellente per zanzare per l’epidermide delicata del neonato e conoscerne il suo utilizzo deve essere la prima regola per i genitori che vogliono usare l’antizanzare sul bambino. Scopriamo le tipologie di prodotto e a cosa fare attenzione prima dell’acquisto.

Antizanzare neonati: le tipologie di prodotto

In commercio esistono diverse formulazioni di repellenti pensati per proteggere i neonati dalle punture di zanzare. Quali scegliere? Di seguito, come specificato anche dal Ministero della Salute, indichiamo quelle che sono le caratteristiche da valutare nelle diverse formulazioni per una guida alla scelta adatta alle esigenze del bebè:

  1. lozione: è facilmente distribuibile con le mani ma l’applicazione necessita di particolare attenzione in prossimità del volto;
  2. roll-on: è pratico perché evita dispersioni nell’ambiente e, per la facilità di applicazione, si presta particolarmente all’utilizzo sui bambini;
  3. spray: non assicura un dosaggio uniforme e non va applicato direttamente sul volto; in compenso risulta comodo da spruzzare sugli abiti;
  4. braccialetto: offre protezione solo in corrispondenza della cute vicina al braccialetto stesso;
  5. salviette e cerotti: le prime sono adatte per l’utilizzo sul volto ma forniscono un rilascio limitato di prodotto; i cerotti, invece, sono specifici per neonati perché biologici e privi di sostanze tossiche. Solitamente sono a base di sostanze naturali come il geranio e la citronella;
  6. formulazione spalmabile: è la formulazione dermatologicamente più tollerata perché permette un adeguato dosaggio e una corretta distribuzione su tutta la superficie epidermica.
11 idee per il viaggio con i bambini: gli indispensabili per tutta la famiglia

Antizanzare neonati: a cosa fare attenzione?

Quando si utilizza un prodotto repellente sulla cute del neonato, bisogna prestare attenzione ad alcune indicazioni importantissime per salvaguardare la pelle delicata del bebè e non prevenire irritazioni cutanei o arrossamenti.

  • Utilizzare sempre antizanzare a base di principi attivi ad azione repellente registrati come Presidi Medico Chirurgici (PMC) presso il Ministero della Salute o come Biocidi secondo il regolamento (UE) n. 528/2012. Anche per i repellenti a base di estratti vegetali occorre verificare che si tratti di prodotti registrati. Come specificato dal Ministero della Salute:

La presenza del numero di autorizzazione/registrazione rilasciato dal Ministero della Salute assicura che tali prodotti sono stati sottoposti ad una preventiva valutazione in modo da garantire la sicurezza e l’efficacia del prodotto nelle condizioni di uso indicate ed autorizzate.

  • Leggere l’etichetta dei prodotti: se è presente l’elenco completo degli ingredienti, ovvero l’INCI come un normale sapone o bagnoschiuma, non si tratta di un repellente certificato e approvato, ma di un cosmetico che per la legge non vanta nessuna efficacia.
  • Valutare bene la durata dell’efficacia che dipende dalla concentrazione del principio attivo: più è alta la percentuale più lunga sarà la protezione del repellente. Inoltre, sia l’efficacia sia la durata dell’azione protettiva dipendono anche da fattori quali strofinamento, temperatura ambientale e sudorazione.
  • Occorre sempre verificare l’età riportata sulla confezione infatti prima dell’acquisto del prodotto va verificata sull’etichetta l’età per cui è pensato quel repellente, poiché la maggior parte degli antizanzare sono formulati per i bimbi dai 2 anni in poi. In linea generale prima dei 6 mesi è vietato utilizzare tali prodotti, mentre tra i 6 mesi e i 2 anni, solo se necessario, si può usare un repellente a base di Citrodiol o Citrepel inferiore al 10%, e spruzzarlo sui vestiti del bambino. Dai 2 anni in poi, invece, via libera agli antizanzare che contengono sia Icaridina che Citrodiol o Citrepel. È sempre meglio optare per repellenti in stick, roll-on o spalmabili piuttosto che spray in modo da evitare la possibilità di inalazione del prodotto per il bimbo.
  • Valutare bene dove applicare il prodotto, si può decidere infatti di usare l’antizanzare solo sulla pelle esposta e/o sull’abbigliamento e mai sulla pelle sotto i vestiti. Inoltre, non va mai usato l’antizanzare su tagli, ferite, pelle irritata, occhi e bocca. Evitare di applicarli anche sulle mani perché il bambino potrebbe ingerire il prodotto portando le mani alla bocca.
  • Lavare sempre le zone del corpo del bimbo dove è stato usato il prodotto repellente una volta terminata l’efficacia e sempre prima di andare a letto la sera.

Antizanzare neonati: 7 prodotti sicuri ed efficaci

Chicco, Cerotti Sticker Colorati e Profumati Antizanzare

Chicco, Cerotti Sticker Colorati e Profumati Antizanzare

Con Citronella ed Eucalipto
Questi cerottini contengono oli essenziali che si attivano strofinando la superficie. La loro durata consente una protezione dalle zanzare per circa 4-6 ore.
5 € su Amazon
Pro
  • Durano anche oltre le 4-6 ore
  • Il profumo è gradevole
Contro
  • Non funzionano molto e si staccano dopo poco
LARUS Pharma, Cer'8 - Cerotti Diffusori di Oli Essenziali

LARUS Pharma, Cer'8 - Cerotti Diffusori di Oli Essenziali

Confezione da 48 Pezzi
Non la solita lozione antizanzare ma dei cerottini repellenti, che possono essere messi sia sulla pelle che sui tessuti.
7 € su Amazon
9 € risparmi 2 €
Pro
  • Si applicano e rimuovono molto facilmente e non lasciano traccia di adesivo
  • Il profumo non è fastidioso seppur intenso
Contro
  • Il prezzo è un po' alto
AZETAbio, Lozione biologica antizanzare

AZETAbio, Lozione biologica antizanzare

Azeta bio firma una lozione biologica antizanzare che tiene lontano la maggior parte degli insetti. Si tratta di una emulsione vegetale con oli essenziali di geranio e lavanda.
11 € su Amazon
Pro
  • Lozione ottima, super efficace
  • Si asciuga velocemente e non appiccica
  • L’odore è delicato
Contro
  • Nessuno
Fiocchi Di Riso, Talco Non Talco

Fiocchi Di Riso, Talco Non Talco

Non un vero e proprio prodotto antizanzare ma una emulsione che tiene a bada il sudore e che profuma di talco. Tuttavia, proprio la fragranza, tiene lontano le zanzare.
12 € su Amazon
Pro
  • Il profumo è molto buono e delicato
  • Crema perfetta in estate per asciugare la pelle dal sudore
Contro
  • Se non spalmato velocemente lascia degli aloni bianchi effetto talco sui vestiti
Chicco Natural Braccialetto profumato con citronella

Chicco Natural Braccialetto profumato con citronella

Mai più punture di zanzare con il braccialetto Chicco Natural proteggere la pelle del bambino è semplice e naturale.
2 € su Amazon
Pro
  • In silicone, profumato alla citronella
  • Da indossare ai polsi
  • Resistente all'acqua
  • Dura a lungo
  • Disponibili in diversi colori
Contro
  • Nessuno
Autan Junior Gel Antizanzare Bambini, Insetto Repellente Inodore

Autan Junior Gel Antizanzare Bambini, Insetto Repellente Inodore

Un prodotto ottimo in estate per prevenire le punture delle zanzare sulla cute del bambino: Autan Junior in Gel è dermatologicamente testato.
5 € su Amazon
6 € risparmi 1 €
Pro
  • Gel - Crema
  • Lunga durata
  • Dermatologicamente testato
  • Inodore
  • Adatto dai primi mesi
Contro
  • Nessuno
Autan Junior Insetto Repellente Vapo, 100ml

Autan Junior Insetto Repellente Vapo, 100ml

Proteggere il bambino sin dai primi mesi di vita contro le punture di insetti e zanzare d'estate è facile con lo spray Autan Junior, testato e ipollergenico, pensato appositamente per la pelle delicata dei bebè.
5 € su Amazon
6 € risparmi 1 €
Pro
  • Spary Vapo 100 ml Antizanzara
  • Testato dermatologicamente
  • Inodore
  • Lunga tenuta
  • Età consigliata: 6 mesi in poi
Contro
  • Non usare sulle mani dei bimbi ne su occhi e labbra
Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...
  • Consigliati da noi

Categorie