Ingrassare molto dopo il parto: le cause - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno, ho avuto una gravidanza un po’ difficile a causa delle nausee, che mi sono durate tutti e 9 i mesi. Inizialmente sono dimagrita e al nono mese pesavo come prima di rimanere incinta. Una volta tornata a casa dopo il parto ero a -15 kg ma ora, dopo 7 mesi ne ho presi ben 18. So che non posso ingerire poche calorie come quando ero incinta (visto che vomitavo tutto) ma nonostante sia seguita con l’alimentazione e svolga attività fisica non riesco a frenare l’aumento di peso. Che posso fare ancora?

Gentilissima Signora, ricercare le cause del suo “inarrestabile” aumento di peso mi è difficile, dal momento che mancano alcune importanti informazioni:

  • Quale era il suo peso prima della gravidanza? (era sottopeso? Normopeso o sovrappeso?)
  • In questo momento sta allattando?

Nel caso in cui in questo momento stia allattando, le ricordo che il modo di alimentarsi è molto simile a quello richiesto durante la gravidanza. In termini energetici, secondo i LARN, è necessario solo un incremento di 330 kcal/die per i primi 6 mesi di allattamento esclusivo (SINU). Dunque il mio consiglio è quello di seguire un’alimentazione sana e bilanciata. Le consiglio di evitare dolci, zuccheri e farine raffinate. Prediliga frutta (2-3 frutti al dì) e verdure di stagione (2-3 porzioni al dì), cercando di variare il più possibile i colori. Assuma solo pasta, cereali e pane integrali (ogni giorno, una porzione ad ogni pasto). Prediliga le proteine nobili, ad alto valore biologico, come carne, preferibilmente bianca (1-2 volte la settimana) e pesce, preferibilmente fresco (fino a 3 volte alla settimana; il pesce azzurro: 2 volte alla settimana; eviti se possibile, pesci di grosse dimensioni quali: pesce spada, tonno)
Abolisca i grassi saturi (lardo, pancetta, strutto, ecc) e limiti il consumo di insaccati a solo 1 volta settimana. Prediliga l’uso di grassi “buoni”: sì ad uso quotidiano di olio extravergine di oliva (2 cucchiai/die), preferibilmente a crudo, e frutta secca oleosa (mandorle, noci, ecc), ricca di omega-3. Le uova possono essere consumate fino a 2-4 volte a settimana. Limiti il consumo di formaggi grassi e stagionati. Preferisca i formaggi freschi e magri. I legumi possono essere consumati fino a 2-3 volte a settimana. Pratichi almeno mezz’ora di attività fisica ogni giorno. Se dopo aver applicato le seguenti modifiche, nota ancora un aumento di peso, le consiglio di valutare con il suo medico degli esami clinici, per ricercare la causa di questo rapido incremento ponderale.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 2 voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Nutrizionista

Categorie