Rocco, significato e origine del nome

Scopriamo origine e significato del nome Rocco, il cui onomastico si celebra il 16 agosto.

Si tratta di un nome di origine germanica, che probabilmente in origine costituiva un ipocoristico di altri nomi, che cominciavano con gli elementi hraban (“corvo”, animale sacro nelle tribù germaniche) o hroth (“gloria”). Altre fonti propongono una connessione a hrok (“riposo”), a hroc (dal significato incerto, forse “gracchiare”, “ruggire”, “gridare”), oppure a termini non germanici come il latino rocca (“rocca”, “fortezza”).

A contribuire alla sua diffusione è stata la devozione verso san Rocco, un pellegrino del 1300 di origine francese che morì di peste a Voghera. Nel nostro Paese il nome è storicamente documentato in Italia sin dall’Alto Medioevo nelle forme Rochus, Rocchus, Rocho e Roccho; è usato in tutta la penisola, in particolare nel Sud, soprattutto in Sicilia, mentre fuori dall’Italia il nome è poco usato.

Nel 2020 sono stati chiamati così 237 neonati. Il nome è infatti in calo rispetto agli anni passati, visto che nel 1999 a essere chiamati in questo modo erano stati 424 bambini.

L’onomastico si celebra generalmente il 16 agosto, in memoria di san Rocco da Montpellier, patrono degli ammalati; con questo nome però si ricorda anche san Rocco González, gesuita paraguaiano e martire in Brasile, commemorato il 15 o il 17 novembre.

Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Categorie