Utero

L'utero è un organo che fa parte dell'apparato riproduttivo femminile. La sua funzione è quella di accogliere l'embrione nella fase in cui è denominato blastula, ovvero quando assume la forma di un aggregato di cellule derivanti dalla divisione mitotica dello zigote e rivestite da uno strato di cellule dette blastoderma.

featured image trend
featured image trend

condivisioni & piace a mamme

L'ovulo fecondato si impianta nella parete uterina, qui sarà nutrito e si svilupperà nel corso dei nove mesi di gestazione fino al momento del parto. Questo organo genitale è diviso in due porzioni: la sezione superiore è definita corpo dell'utero, la quale poggia sulla vescica urinaria; quella inferiore è detta cervice uterina o collo dell'utero e si affaccia verso la vagina mediante il "muso di tinca". La regione che suddivide il corpo dal collo dell'utero viene chiamata istmo dell'utero, mentre la parte situata all'altezza delle Tube di Falloppio troviamo la base o il fondo dell'utero. La sua forma è cava ed è situato nel mezzo della piccola pelvi. Normalmente la sua posizione è antiflessa e antiversa, tuttavia in molte donne la sua collocazione risulta essere retroversa, retroflessa o retroversoflessa. L'utero tende a modificare la sua forma sia in base all'età e al biotipo del soggetto, che a seconda delle diverse fasi fisiologiche che una donna incontra nel corso della sua vita (fase del ciclo mestruale, gravidanza, puerperio, menopausa). Le cellule e i tessuti che compongono l'utero sono numerosi. Possiamo rintracciare tre principali strati di tessuto che lo rivestono: l'endometrio, il miometrio e il perimetrio. L'alternanza degli ormoni influisce sull'assetto dell'utero e dell'endometrio nello specifico, dando luogo al ciclo mestruale e alle connesse mutazioni che hanno luogo ogni 28 giorni. Fra le patologie più comuni e temute a carico dell'utero troviamo i miomi (o fibromi), l'endometriosi, i polipi endometriali e i disturbi del collo dell'utero quali infiammazioni e cancro. Per saperne di più sull'utero, sulle patologie cui è soggetto e sulle sue alterazioni in stato di gravidanza, leggi le domande delle nostre lettrici e le risposte dei medici specialisti di GravidanzaOnline.

Ginecologo

Pillola presa in ritardo di 30 minuti! Cosa può succedermi?

Buongiorno dottoressa, sabato 18.11.17 ho assunto la pillola con 20-30 min al massimo di ritardo dalle 12 ore e nei giorni seguenti l’ho assunta regolarmente! Volevo chiederle se c’è un grande rischio! Ho domandato al mio medico di base e mi ha detto che non è un grande problema, basta che non abbia rapporti nei […]

risponde
avatar

Dott.ssa Giovanna Marforio

Infettivologo

Infezione da Toxoplasmosi prima del concepimento

Sono rimasta incinta da circa 6 settimane, ultima data mestruazione risale al 7 ottobre, dopo visita ginecologica mi vengono richiesti alcuni esami tra cui la toxoplasmosi, dai risultati risulta questo: Toxo igg 191 ul/ml positivo maggiore di 8.8, Toxo igm BORDERLINE igg avidity 0,446 alta avidità range 0.200-0.299, Citomegalovirus igg 125 pos maggiore di 14 […]

risponde
avatar

Dott.ssa Giovanna Marforio