Astenozoospermia (o astenospermia)

Astenozoospermia (o astenospermia)

L’astenozoospermia o astenospermia è una condizione anomala del seme maschile, che consiste in una ridotta motilità degli spermatozoi.

Tale condizione può abbassare il grado di fertilità del seme, ed essere causa di infertilità. Per rilevare l’astenospermia si effettua un esame specifico, detto spermiogramma, che analizza il liquido seminale secondo diversi parametri, tra cui il numero di spermatozoi e, appunto, la loro mobilitò.

Un numero ridotto di spermatozoi “mobili” è correlato a una minore probabilità di concepire, dal momento che, perché avvenga il concepimento, lo spermatozoo deve percorrere un lungo tragitto.

Per le coppie che cercano un figlio può essere utile, in caso di astenozoospermia, ricorrere a procedure di fecondazione assistita: la più utilizzata è la Fivet, tramite cui vengono selezionati gli spermatozoi mobili e vengono fatti incontrare con l’ovulo in vitro.