Malattie sessualmente trasmissibili e fertilità della coppia. Parliamone!

Le malattie sessualmente trasmissibili sono molte ma 3 di queste provocano infertilità di coppia con tassi maggiori. Quali sono le conseguenze per la fertilità maschile e femminile?

Un corretto stile di vita che prevede una sana alimentazione, una vita regolare e la prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili di entrambi i partner sono fattori determinanti per la fertilità di coppia.

Il concetto di malattie sessualmente trasmissibili non viene approfondito come si dovrebbe e spesso, uomini e donne, hanno delle vere carenze informative sull’argomento. Perché è importante, invece, affrontare l’argomento? Ecco perché è bene affrontare l’argomento con una specialista.

Malattie sessualmente trasmissibili: che impatto hanno sulla fertilità della coppia?

È fondamentale puntare di più sulla prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili poiché sono proprio tali malattie e i fattori legati a esse che possono interferire sulla fertilità di una coppia.

La Dott.ssa Eleonora Zaffaroni, Specialista in Ginecologia e Ostetricia, che collabora con il Centro di Medicina della Riproduzione Biogenesi degli Istituti Clinici Zucchi di Monza del Gruppo San Donato, ha riferito su biogenesi.it:

La prevenzione dalle malattie sessualmente trasmissibili rimane un fattore di primaria importanza sia in caso di problemi di infertilità, sia in gravidanza: puntare su uno stile di vita corretto è essenziale tanto per la salute generale e riproduttiva della coppia quanto per il corretto sviluppo del feto.

Le malattie sessualmente trasmissibili colpiscono a livello mondiale la popolazione giovane, soggetta a infettarsi con più facilità. Un’infezione trasmessa sessualmente può causare infezioni croniche e conseguenze a lungo termine, anche a livello della fertilità.

Per le donne, le conseguenze possono essere di duplice natura:

  1. la possibilità che il batterio si insinui nel muco prodotto dalla cervice e che causi una motilità degli spermatozoi inferiore;
  2. può colpire la permeabilità e la funzionalità delle tube di Falloppio.

Mentre, per gli uomini, la conseguenza è l’attaccamento allo sperma dei microorganismi che, una volta attecchiti agiscono sulla quantità del liquido seminale e sulla qualità.

Malattie sessualmente trasmissibili e gravidanza: quali sono e i rischi per il feto

Le 3 malattie sessualmente trasmissibili che causano infertilità di coppia

Tra le diverse infezioni sessualmente trasmesse, 3 risultano avere un tasso di incidenza maggiore la fertilità in coppia causandone, a lungo andare, anche l’infertilità di coppia:

  1. clamidia;
  2. gonorrea;
  3. Papilloma virus (HPV).

Le prime due provocano infiammazione pelvica e conseguenti danni alle tube di Falloppio nella donna, mentre, il Papilloma virus (HPV) può influenzare negativamente la fertilità, senza distinzione tra i sessi, anche se negli uomini la presenza di questo virus nel liquido seminale abbassa la motilità degli spermatozoi, fino a -34,3%.

Inoltre, uno studio pubblicato su Pubmed, riferisce che l’HPV produce negli uomini degli anticorpi anti-spermatozoo, ostacolando, di conseguenza, il legame tra spermatozoi e ovociti in fase di procreazione.

Un’ulteriore conseguenza negativa si riscontra anche nei trattamenti di Procreazione Medicalmente Assistita: in cui le donne infette da HPV hanno minore probabilità di ottenere una gravidanza (-11,36%).

Infine, anche se la donna rimane incinta, l’infezione da Papilloma virus potrebbe aumentare il rischio di complicanze in gravidanza come l’aborto spontaneo.

Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Categorie

  • Infertilità di Coppia