Dolori dovuti a problemi di intestino?

Salve, ho 31 anni e sono alla 14° settimana di gravidanza. Un anno e mezzo fa ho avuto un aborto spontaneo alla 9° settimana che io ho collegato ad una forte fitta addominale a livello dell'ombelico avuta nei giorni precedenti al controllo che ha rilevato l'assenza del battito. Dato che questa volta, oltre al gonfiore e alla tensione dell'addome molto accentuata, ho continui dolori addominali soprattutto nel camminare e anche solo nello stare in piedi, e che per questo ho smesso di lavorare temendo il peggio, è possibile che tali dolori, visto che la gravidanza finora procede bene, siano dovuti a problemi di intestino, tipo colite spastica o simili, e che con l'ingrossarsi dell'utero possano provocare danni? Non so se devo preoccuparmi o meno per il futuro, perché se ho questi disturbi ora, come procederà la cosa? Quando si sente parlare di donne che passano i nove mesi a letto hanno di questi disturbi? Grazie infinitamente per ogni consiglio che vorrà darmi!!!

Gentile signora Daniela, ritengo che debba sottoporsi, al più presto ad un controllo ginecologico con ecografia, ma, nello stesso tempo, penso di poterla rassicurare: i sintomi da lei avvertiti sono abbastanza comuni, anche se saltuari, nel decorso di una gravidanza. Saluti ed auguri.