Lo studio che indaga sui cambiamenti ormonali nella donna dopo la vaccinazione Covid

Esiste un collegamento e una causa diretta tra cambiamenti ormonali nella donna a seguito della vaccinazione Covid? Lo studio scientifico

Una ricerca scientifica ha indagato sui possibili cambiamenti ormonali nella donna a seguito della vaccinazione Covid. Il campione di 4mila donne in età fertile sottoposto a valutazione ha dato risultati sorprendenti che tranquillizzerebbero tutte quelle persone che ancora oggi non si sottopongono a vaccinazione per timore di avere squilibri ormonali o incappare in cambiamenti nei cicli mestruali.

Scopriamo di più sullo studio effettuato e sui risultati scientifici ottenuti.

Cambiamenti ormonali e vaccino Covid, esiste un collegamento?

Lo studio, pubblicato sulla rivista Obstetrics and Gynecology , seguito dalla Dott.ssa Alison Edelman della Oregon Health & Science University e da un team di scienziati, ha seguito circa 4.000 donne americane monitorando 6 cicli mestruali dopo essere state sottoposte a vaccinazione Covid.

Si è scoperto che non c’è stato nessun cambiamento nel numero di giorni di perdite ematiche mestruali dopo la vaccinazione anti-Covid. La ricercatrice Alison Edelman ha dichiarato come questo risultato sia incredibilmente rassicurante per le donne.

Dell’intero campione sottoposto a screening alcune pazienti hanno segnalato cicli irregolari o altri cambiamenti mestruali dopo la somministrazione del vaccino tanto che il National Institutes of Health ha deciso di approfondire i casi finanziando ulteriori studi per esaminare se c’è qualche collegamento tra ciclo mestruale e/o cambiamenti ormonali e vaccino Covid.

Cambiamenti del ciclo mestruale e vaccino Covid: cosa dice la scienza

Come si è svolto lo studio e i risultati

Il team di studiosi ha analizzato i dati delle donne attraverso la Natural Cycles, ovvero un’applicazione per il controllo delle nascite autorizzata dalla Food and Drug Administration (FDA) affinché le donne tengano traccia dei loro cicli mestruali e indichino i loro giorni fertili.

I cicli mestruali sono stati contati partendo dal 1° giorno del ciclo mestruale sino al 1° giorno del successivo periodo mestruale. È da specificare che leggere variazioni nel ciclo mestruale di mese in mese sono considerate più che normali e lo stress, la dieta e persino l’esercizio fisico possono stimolare cambiamenti temporanei.

Lo studio includeva donne con una durata del ciclo ritenuta “normale”, ovvero con una media compresa tra 24 e 38 giorni. I ricercatori hanno seguito le donne vaccinate per 3 cicli prima delle vaccinazioni e per altri 3 cicli immediatamente successivi alla vaccinazione, compresi i mesi in cui hanno ricevuto una dose. In ultimo, gli scienziati hanno confrontato il campione di donne vaccinate con quello di non vaccinate. Nello specifico:

  • 358 donne con entrambe le dosi di vaccino somministrato nello stesso ciclo mestruale ha notato un cambiamento lievemente maggiore rispetto alla durata del ciclo successivo, con una media di due giorni di scarto;
  • il 10% di loro ha avuto un cambiamento nel ciclo mestruale di 8 o più giorni, ma successivamente i livelli sono rientrati nella norma.

La Dott.ssa Edelman ha affermato che questo cambiamento può avvenire quando il sistema immunitario aumenta e si velocizza in alcuni momenti del ciclo. Il Dott. Christopher Zahn dell’American College of Obstetricians and Gynecologists, ha concluso dicendo:

I risultati ottenuti forniscono nuove importanti prove che sottolineano che qualsiasi impatto dei vaccini Covid sulle mestruazioni è sia minimo che temporaneo.

Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...