Anonimo

chiede:

Salve, ho eseguito l’ecografia del 3° trimestre a 32+4 di gestazione. Attendo un maschietto. Vi riposto qui di seguito l’esito: strumento ecografico: voluson 730 Biometria fetale: DBP: mm 84,3 Circ cranica: 309,9 mm Vp: mm 7,4 Circ addominale: 312,7 mm Lunghezza femore: 64,4 mm Omero: mm 58,0 Circ. cranica/Circ. addominale 0,991 Peso fetale: 2,445 grammi (+/- 15%) Attività cardiaca presente. Presentazione cefalica Indice di liquido amniotico: cm 10,0 Valutazione: Biometria nei limiti per l’epoca gestazionale, i parametri addominali risultano > 95° percentile. vi chiedo gentilmente di valutare questi valori. In merito ai parametri di biometria fetale, sono regolari? Si trovano tutti all’incirca sullo stesso percentile? C’è uno sviluppo armonico? Cosa si intende per biometria nei limiti per l’epoca gestazionale? La CA sottende qualche malformazione? Ho effettuato l’amniocentesi e indicava tutto nella norma, ho effettuato a Dicembre la curva glicemica e i miei valori sono ottimi. Mi devo preoccupare di qualche malformazione o problematica per il mio bambino? A 11+5 il valore CRL risultava di mm 58,8 (doveva essere ridatato?). È solo un bimbo “grande”, sono sbagliati i parametri (ridatazione), oppure c’è qualche problema? Vi ringrazio in anticipo per la risposta e rimango in attesa di un Vs gentile riscontro. Saluti

Redazione

Redazione

risponde:

Se lei guarda la gente per strada vedrà persone di tutti i tipi, alti, bassi, longilinei, tarchiati e tutte le vie di mezzo. Per i feti è più o meno lo stesso. Poi vi sono genitori alti, genitori bassi, chi ha le gambe lunghe, chi la testa grossa, chi piccola e potrei continuare all’infinito. E questi caratteri vengono trasmessi regolarmente ai figli. Ora nel suo caso “biometria nei limiti per l’epoca gestazionale” significa nei limiti cioè, dati i valori massimi e quelli minimi, i suoi si collocano fra di essi e quindi sono normali. L’addome grosso significa che sarà un bimbo grande. Il CRL a 11 settimane era in accordo, quindi non è da ridatare. La curva da carico normale a mio avviso non è tutto, perchè vi può essere comunque una ridotta tolleranza al glucosio che non viene rivelata, specie se lei è in sovrappeso e vi sono nella sua famiglia uno o più diabetici. In questo caso deve comunque curare la sua alimentazione anche se la curva da carico è normale. Inutile porsi il cruccio di malformazioni a quest’epoca gestazionale: è un bimbo a tutti gli effetti ed è già suo e il discorso accertamento della sua normalità è oramai esaurito da tempo. In conclusione la invito a non rovinarsi quella che è una meravigliosa esperienza con tanta ansia. Ha fatto davvero di tutto, compresa l’amniocentesi, per esser certa che il suo bimbo sia normale. Ora si prepari ad essere una mamma serena e normale anche lei per il suo bimbo. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo