Test di coombs indiretto dubbio: dovrei aspettare l'esito negativo o posso già riprovarci? | GravidanzaOnLine

Sara

chiede:

Buonasera,
tre mesi fa ho avuto un aborto interno alla 11 settimana ed essendo io fattore rh negativo e mio marito rh positivo ho eseguito immunoptofilassi anti D.
2 settimane fa ho eseguito test di coombs indiretto che è risultato positivo con titolazione: anti D 1/1.
Il mio ginecologo nella visita post aborto mi aveva consigliato di aspettare la negativizzazione degli anticorpi anti D prima di cercare una nuova gravidanza, al che io 4 giorni fa ho eseguito un nuovo test di coombs visto anche l’inizio del ciclo e eventualmente la possibilità di concepire nella prossima settimana, test di coombs indiretto Dubbio (eseguito in un altro laboratorio rispetto a 2 settimane fa).
Secondo lei dovrei aspettare l’esito negativo o posso già riprovarci? La ringrazio.

Gentile Sara,
il risultato è dovuto probabilmente alla persistenza delle immunoglobuline somministrate con l’immunoprofilassi. L’attesa della negativizzazione è più che altro per motivi pratici, per poter rendere affidabili i nuovi test che andranno fatti durante la prossima gravidanza.
In caso di dubbio si può sempre effettuare l’esame con il titolo degli anticorpi, per valutare il trend in diminuzione o in incremento. Al momento se il test è dubbio, è segno che il titolo è molto basso. In ogni caso ascolti i consigli del suo medico.
Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo