Tachicardia fetale - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve dottore, ho 26 anni e sono alla 27+4 della mia prima gravidanza. Da alcuni giorni sentivo la pancia molto dura e dolente. Dopo il controllo ecografico il mio ginecologo ha riscontrato una tachicardia nella piccola, la FC oscillava fra 160-170 bpm. Questo aumento dei battiti fetali può essere associato al fatto che ho dovuto aumentare la dose giornaliera di Eutirox (soffro di tiroidite autoimmune e dalle ultime analisi sono risultati bassi sia t3 che t4)? Grazie

Redazione

Redazione

risponde:

Trovare delle frequenze cardiache fetali come quelle che lei riporta, è relativamente frequente. È importante che la frequenza cardiaca fetale abbia una certa variabilità, e che dopo questi episodi di accelerazione si stabilizzi ad una frequenza che oscilla tra il 130 e 145 circa. Ovviamente è fondamentale come sempre del resto, stabilire la perfetta anormalità anatomica del cuore. In teoria anche l’Eutirox potrebbe influenzare la frequenza fetale.
Non credo quindi ci siano motivi di preoccupazione. Ad ogni modo ricontrolli con una successiva ecografia la frequenza fetale.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo