Stimolazione ovarica + progesterone: quali i sintomi? - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buon Giorno,
è la prima volta che scrivo su questo forum, ma vi ho letto spessissimo.
Riassumo la mia situazione: da marzo 2004 cerchiamo un bimbo (io ho quasi
32
anni, mio marito quasi 45), a fine settembre vado dal ginecologo che ci
prescrive gli esami da fare (isteroscopia, esami ormonali,
spermiogramma +spermiocoltura +urinocoltura, mappe cromosomiche);
dall’isteroscopia e dall’esame istologico, mi viene diagnosticato un fibroma
sottomucoso (con diametro di 1,5 cm) nell’utero proprio vicino alla tuba
destra, tolto a fine novembre 2004 con isteroscopia operativa.
Oltre a ciò, io risulto partire un po’ bassa di progesterone al 19° gg del
ciclo, ma i livelli sono normali al 23°; mio marito, invece, ha gli spermini
un po’ poco mobili, ma nulla di preoccupante.
Torno dal ginecologo, che mi dà un cura di 3 cicli di:
– stimolazione ovarica (Serofene) dal 5° al 9° gg pm;
– ovetti di progesterone (Esolut) dal 18° al 27°.
Sapete che problemi/sintomi può dare tale cura?
Vi spiego il motivo: sono alla fine del 1° ciclo di cura ormonale, e 7
giorni dopo l’ovulazione, 24° giorno del ciclo (quindi quando avevo già
terminato i 5 giorni di stimolazione ovarica e dopo 7 giorni di ovetti di
progesterone), ho sentito come se le ovaie tirassero (questo solo per 1
giorno), nella notte ho avuto delle perdite di acqua trasparente, e da quel
giorno in poi ho sempre tensione e dolori tipo crampi nella parte alta
dell’utero, appena sotto l’ombelico.
Non so se mi devo preoccupare o meno….
Grazie,

Gentile signora Paola, spesso la terapia ovulatoria induce anche un ingrossamento
dell’ovaio fino a formare una vera cisti. Per tale ragione le consiglio un
consulto presso il suo curante al più presto. Auguri.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo