Soia e ipotiropidismo - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentile dottore,
sono nel settimo mese di gravidanza e sono ipotiroidea. Ho messo su già 10 kg e oggi il medico mi ha consigliato il latte di soia. Cercando su internet ho letto che è altamente pericoloso per chi soffre di ipotiroidismo. Ne ho bevuto meno di 200 ml ma adesso sono spaventatissima. Mi dia anche il suo consiglio, per favore. Grazie.

Gentile Rosa, è vero che su internet c’è scritto che il latte di soia è controindicato per chi soffre di ipotiroidismo (ho verificato anch’io), ma quello che legge è semplicemente falso, confermando ancora una volta che le informazioni mediche in generale e quelle sull’alimentazione in particolare girano su internet al di fuori di ogni controllo. Il latte di soia contiene isoflavoni e qualcuno ha osservato che questi interferiscono con la perossidasi tiroidea, un ormone coinvolto nella produzione degli ormoni tiroidei FT3 ed FT4, ma sono dati ottenuti su animali da esperimento. Quando si sono studiati i livelli degli ormoni tiroidei in soggetti adulti (umani) che bevevano latte di soia e latte di vacca non sono state trovate differenze. Secondo punto: perché il medico le ha consigliato il latte di soia? L’unico motivo ragionevole sarebbe l’essersi accorti, proprio adesso durante la gravidanza, che lei ha un’intolleranza al lattosio (breath test positivo) oppure un’allergia alle proteine del latte vaccino (IgE specifiche positive). Se così non fosse questo consiglio è incomprensibile. Se tentiamo di tenere sotto controllo il peso sostituendo il latte di vacca con quello di soia sbagliamo due volte: la prima perché ci priviamo di uno degli alimenti più ricchi in calcio, che a sua volta è, insieme al ferro, il minerale più richiesto durante la gravidanza, ed il secondo errore è quello di non rimuovere la reale causa (se ve n’è una) di eccesso ponderale, che magari sta in altre abitudini alimentari da correggere. Le consiglierei senz’altro di lasciar stare il latte di soia, tornare a quello vaccino, e consultare un nutrizionista nel caso abbia un problema di eccesso ponderale. Mi sembra perfino superfluo ricordare in questa sede che donne gravide ipotiroidee hanno spesso bisogno di vedere rimodulato il dosaggio dell’eutirox, ma a questo avrà pensato ovviamente il suo ginecologo.
Cordialmente,

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Nutrizionista