Provvedimento di interdizione anticipata negato - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve avvocato, mi chiamo Claudia e sono al momento in disoccupazione ordinaria e fine del 4° mese, oggi stesso mi è stato rilasciato dal medico del consultorio il certificato di gravidanza a rischio, mi sono quindi recata all’ufficio ASL di competenza (nel mio caso Dipartimento di prevenzione ASS. n2 Isontina a Gorizia) per chiedere il Provvedimento di interdizione anticipata. Mi hanno fatto compilare la domanda di estensione del congedo di maternità (art 17 DLgs 26.03.2001 n.151), fatto la copia del certificato del medico, Carta d’Identità e Codice Fiscale. La persona che mi ha fatto compilare i documenti mi ha però messa in guardia riguardo al fatto che al momento il suo responsabile è in causa con altre gestanti in casi come il mio (disoccupazione ordinaria) siccome non vuole convalidare il provvedimento, nonostante sia l’impiegata che le gestanti stesse abbiano presentato tutta la documentazione propria e anche documentazioni riguardanti casi analoghi. In sostanza lui dice che essendo in disoccupazione non abbiamo diritto alla maternità anticipata. Ovviamente la cosa mi preoccupa, per il momento io ho proceduto a fare domanda di maternità all’Inps via telematica e fra 2 giorni porterò alla sede Inps di competenza i certificati in mio possesso. Nel caso in cui il problema con il Provvedimento si verificasse come devo fare per poter fare ricorso e far valere i miei diritti? Avvocato, Patronati, Ispettorato del Lavoro o Inps? Grazie In anticipo

Gentile Claudia,lei ha diritto alla maternità anticipata poiché scopo dell’indennità di maternità è quello di assicurare la gestante durante un periodo importantissimo ed evitare che la stessa lavori. Essendo lei in disoccupazione, nessuno le vieterebbe di trovare un lavoro in questo periodo fino al momento dell’interdizione obbligatoria, poiché la sua è una gravidanza a rischio la legge interviene anticipando l’interdizione obbligatoria e quindi deve essere sostituita l’indennità di disoccupazione con l’indennità di maternità. Dovrà rivolgersi ad un legale nel caso in cui si presentasse un problema con l’ASL di competenza.
Cordialmente

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Avvocato