Potrei essere nata con le tube chiuse? | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno,
sono alla ricerca di un gravidanza da anni, per ora il problema principale
è mio marito (43 anni, io 32 ), con spermatozoi lenti, dopo vari tentativi
mirati naturalmente, abbiamo pensato che l’unica soluzione fosse la PMA.
Prima però io devo fare il controllo delle tube, gli altri esami sono ok,
siccome mi è capitato di leggere che si potrebbe anche nascere con le tube
chiuse, mi domandavo come mai, e se fosse vero, io non ho mai avuto nessun
tipo di operazioni o infezioni che so che possono comprometterle, però
questa cosa non mi fa star tranquilla.
Poi un’altra cosa, da sempre soffro di dolori mestruali, e siccome sento
molto parlare di dismenorrea primaria, dato
che non ho presenze di cisti e i dolori si presentano forti i primi due
giorni, poi prendendo un aulin ogni 7/8 ore mi passano, ho fatto anche il
dosaggio Ca-125 e risulta basso, dovrei continuare anche approfondire
questa cosa tramite una

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Signora, se volete eseguire la PMA, non ha senso studiare le tube. Le condizioni di
occlusioni tubariche congenite bilaterali sono rarissime. Spesso le
infezioni che compromettono la pervietà tubarica sono asintomatiche. Se il
liquido seminale di suo marito non è buono, è utile eseguire la PMA
indipendentemente dalla presenza di endometriosi. Se il liquido seminale
fosse buono, sarebbe indicato eseguire una laparoscopia. Cordiali saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo