Perdite ematiche e piaghette al collo dell'utero - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentile Dottore,
sono alla ventesima settimana di gravidanza e la settimana scorsa sono
stata
ricoverata in ospedale per delle perdite ematiche lievi. Premetto che
non
avvertivo dolori e che queste perdite di sangue scuro o rosso vivo le
avevo
già avute altre volte senza grossi problemi.
La mia domanda è la seguente: quale potrebbe essere la causa di tale
fenomeno? Il mio ginecologo non ha saputo fornirmi una risposta chiara
e mi
ha consigliato il Rilaten ed altri 10 giorni di riposo assoluto.
In definitiva rimango con il dubbio. Le varie ecografie non hanno
rilevato
nulla di strano; ho solo un doloretto al basso ventre, sul lato
sinistro.
Una ginecologa una volta mi aveva detto che avevo una piaghetta al
collo
dell’utero ma il mio attuale medico non ne ha mai fatto cenno.
Potrebbe essere questa la causa di tali sporadiche perdite di muco
con
strisciate di sangue di colore rosso più o meno intenso? Potrebbe
essere
dipeso dal fatto che il mio lavoro è piuttosto stressante (sono una
docente)?
Navigando su internet ho letto che tali perdite sarebbero normali fino
alla
sedicesima settimana.
Mi chiarisca le idee in merito perchè non so più a cosa attribuire
tale
fenomeno e se continuare o meno a preoccuparmi.
Distinti saluti.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile signora, purtroppo non so come risponderle, ma certamente tali
perdite non possono dipendere da una piaghetta che il curante non ha
visto!! In letteratura sono segnalati casi di perdite ematiche
saltuarie, in gravidanza anche fino al termine, in corrispondenza
delle date mestruali mancate. Potrebbe essere questo il suo caso, ma
certamente è solo una supposizione. Auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo