"Se partorisco in Serbia ho diritto alla maternità?"

Anonimo

chiede:

Buongiorno. Io sono incinta e sono in Serbia e vorrei partorire qua (il papà è Serbo). Ho un contratto a tempo determinato fino al 30/11/2021, e dovrei partorire il 15/02/2022. Ho diritto all’indennità di maternità anche se sono in Serbia? Posso inviare il certificato di gravidanza da qui e partorire qui? Ci dovrebbe essere un accordo bilaterale tra l’Italia e la Serbia? Grazie!

Avv. Lorenzo Cirri

Avv. Lorenzo Cirri

risponde:

Buongiorno signora, non ho ben compreso se sia già in maternità facoltativa dalla Serbia o se ancora non ha avviato alcuna pratica. Sicuramente ha i requisiti per beneficiare del congedo, poiché comincerà a decorrere entro sessanta giorni dal termine del rapporto di lavoro. Il certificato di gravidanza, tuttavia, deve pervenire per il tramite di un medico del Servizio Sanitario Nazionale o con esso convenzionato. La domanda la potrà poi fare anche on-line. Le consiglio quindi di parlarne col proprio medico in Italia o attivarsi tramite i canali comunicativi INPS. Cordialmente.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Avvocato

Categorie