Intolleranza alimentare | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentili dottori, il mio problema di per sé non è grave, ma essendo molto giovane e anche molto ansiosa, ingigantisco sempre tutto: la mia bambina ha quasi 8 mesi e abbiamo dovuto iniziare lo svezzamento a 5 per uno stop di crescita; mangia tutti i giorni a pranzo e a cena la pappa fatta con brodo di patate, carote e zucchine (che poi frullo scartando però la patata), una crema di cereali e il liofilizzato di carne bianca (finora pollo e agnello). A colazione e a merenda prende il latte (artificiale). Da un mese soffre di dermatite atopica; il pediatra, sospettando un’intolleranza al latte, ci ha indirizzato a usare il latte di soia (ho scelto Aptamil Soya 2) ma non essendo sicuro al 100% mi ha consigliato di eliminare per qualche giorno anche il glutine. Giovedì ho ricominciato a darle la pastina; per 3 giorni tutto ok; oggi a pranzo ho voluto variare la carne, le ho fatto assaggiare il tacchino, e stasera aveva di nuovo l’addome pieno di bollicine! possibile che la causa sia il tacchino, oppure 3 giorni erano troppo pochi per valutare un’eventuale intolleranza al grano? Sinceramente parlando non so più cosa darle da mangiare! Ho paura che a non variare mai la sua dieta possa ottenere l’effetto contrario. Grazie.

Gentile lettrice, la dermatite atopica, molto frequente nei bambini, può essere in effetti la manifestazione di una allergia (non intolleranza) alle proteine del latte vaccino, che quindi andrebbe completamente rimosso dall’alimentazione della bimba. Anche l’introduzione dell’uovo deve essere ritardata il più possibile, sicuramente dopo l’anno, meglio dopo l’anno e mezzo. Per il glutine il discorso è un po’ diverso: una eventuale dieta di eliminazione dovrebbe essere prolungata per un periodo maggiore, volendo verificarne l’efficacia. Io procederei per gradi, senza aggiungere troppe variabili tutte insieme: eliminando cioè dapprima le proteine del latte vaccino ed osservando i risultati, poi eventualmente si potrebbe pianificare come procedere.
Cordialmente,

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Nutrizionista