Glomerulonefrite - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve, ho 34 anni e da pochi giorni ho scoperto di aspettare un
bambino. Purtroppo, però, sono affetta da una glomerulo nefrite da Iga
(malattia di Berger) con la quale convivo da 16 anni circa. I controlli
che effettuo ogni anno sono rincuoranti in quanto la malattia non è
peggiorata e gli episodi di macroematuria sono molto diradati (solo in
occasione di influenze), resta, però una microematuria e una leggera
proteinuria. Il mio nefrologo mi ha assicurato che posso affrontare una
gravidanza “normale” a patto di controllare sempre la funzionalità renale.
Vorrei sapere se, al momento del parto, la mia patologia potrà influire
negativamente e se, in questi casi, è necessario ricorrere al taglio
cesareo.
Grazie,

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Simona,
ho esperienza diretta di due pazienti con la sindrome di Berger che hanno
portato a termine con successo più d’una gravidanza ciascuna. È fondamentale il contatto stretto con il nefrologo e il monitoraggio della
funzione renale, che nella gravida in genere, viene messa a dura prova. Come
occorre assolutamente evitare il sovrappeso, l’ipertensione e le infezioni
urinarie. La proteinuria e il peggioramento degli altri parametri vanno
attentamente valutati per la scelta del momento del parto. Un taglio cesareo
è la soluzione più frequente. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo