Anonimo

chiede:

Gentile Dottore,
sono alla mia prima gravidanza alla 26ma settimana, altezza 1,50 e partivo all’inizio della gravidanza 45 KG ora peso 52,500KG.
Ho letto on-line che sarebbe opportuno mangiare proteine a pranzo e carboidrati (pasta, riso etc non dolci) a cena in modo da alimentare bene il bambino e non ingrassare troppo la mamma. Le cito letteralmente: “Il metabolismo nel periodo di gravidanza è rallentato fisiologicamente in quanto viene privilegiato l’accrescimento del nascituro, senza portare a un eccessivo accrescimento della madre e quindi a un futuro sovrappeso; normalmente il metabolismo risulta più veloce nelle ore centrali del giorno (pranzo) rispetto alla sera, verranno messe le proteine, che sono gli alimenti di più difficile digestione e metabolizzazione, a pranzo e i carboidrati a cena”. È vero tutto ciò??? Anche perché io facevo esattamente il contrario. E… cosa ne pensa del mio aumento di peso???
In attesa di Sua Cortese risposta, porgo distinti saluti

Gentile signora, chi ha scritto quella frase non è venuto di certo a misurarle il metabolismo basale, prima e dopo la gravidanza e durante le 24 ore. Lasci stare, dimentichi tutto quello che ha letto, e torni ad alimentarsi come ha sempre fatto e come hanno sempre fatto tutte le donne gravide nelle nostre zone mediterranee: pasta a pranzo ed un secondo leggero a cena. Naturalmente potrebbe rendersi necessario, con l’avanzare della gravidanza, frazionare i pasti secondo il ben noto schema prima colazione, seconda colazione, pranzo, merenda e cena. Il suo peso andava bene prima della gravidanza e va bene anche adesso, e se non va tanto dietro a queste mirabolanti scoperte scientifiche diramate a mezzo blog, penso che continuerà ad andare bene anche a termine.
Cordialmente,

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Nutrizionista