Formaggi in gravidanza: ecco quelli da evitare - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve dottoressa Santini, ho appena scoperto di essere incinta e oltre a essere molto felice sono anche molto spaventata, perché ho paura di fare qualcosa che può essere pericoloso per il bambino. In particolare sul cibo sono molto timorosa, ho sempre paura di sbagliare (è il mio primo figlio!). Sono una grande amante dei formaggi, ma so che dovrei consumarne pochi, è vero? Ci sono dei formaggi da evitare o altri che invece fanno bene? La ringrazio molto!

Buongiorno e grazie per avermi contattata. La gravidanza per noi donne è un momento bellissimo ma allo stesso tempo pieno di ansie e timori. L’alimentazione in questo periodo riveste un ruolo molto importante per vari motivi: occorre garantire al feto il giusto apporto di nutrienti senza per questo gravare sul benessere della mamma e, allo stesso tempo, bisogna avere qualche accortezza per non mettere in pericolo la salute del nascituro. È noto, ad esempio, che bisogna evitare carne, affettati, pesce e uova crudi per il rischio di toxoplasmosi. Per quanto concerne i formaggi, nello specifico andrebbero evitati i formaggi molli di latte crudo come la feta, formaggi a crosta fiorita ed erborinati quali brie, gorgonzola, camembert, taleggio e formaggi con le venature blu. Possono essere mangiati solo se cotti finché non formano le bolle. Yogurt e latti fermentati invece sono ideali per garantire il giusto apporto di calcio e prebiotici, assolutamente benefici per la neo mamma.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 2 voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Nutrizionista

Categorie

  • Alimentazione