Fibroma peduncolato

Anonimo

chiede:

Buongiorno,
ho quasi 31 anni; il 13 luglio scorso ho fatto una eco transvaginale da
cui risulta, in particolare: “nel douglas si evidenzia formazione solida
di 6.3 per 3.5 cm disomogenea di non univoca interpretazione (fibroma peduncolato)”.
su consiglio della dottoressa che ha fatto la prima eco, il 28 luglio ho
fatto una eco color di verifica, da cui risulta in particolare: “utero di
dimensioni e morfologia nei limiti della norma affiancato posteriormente e
a sinistra a livello istmico-cervicale da una formazione ecogenica del
diametro max di 61 mm riferibile verosimilmente a mioma peduncolato”.
Visto che vorrei provare ad avere un figlio, mi chiedo se sia opportuno
aspettare ancora qualche mese, per monitorare il fibroma nel caso si
rivelasse necessario toglierlo, oppure se il mio scrupolo e’ superfluo
perché il fibroma sopra descritto non dovrebbe interferire con la
eventuale gravidanza.
Spero possiate rispondere alla mia domanda e in tal caso vi ringrazio fin
d’ora!

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Antonella, un mioma che si sviluppa all’esterno dell’utero, in genere non interferisce con la gravidanza. Però 6 cm sono 6 cm, e quindi va valutata l’opportunità di asportarlo, anche considerando che una diagnosi precisa non è stata fatta. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo