È possibile in eco distinguere un follicolo preovulatorio da una ciste? | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentili Dottori,
è possibile in eco distinguere un follicolo preovulatorio da una ciste?
Io
ho i miei dubbi che sì! L’operatrice che mi ha praticato una IUI venerdì
scorso (con sperma lavato e congelato) mi ha inseminata e dopo mi ha fatto
una iniezione di HCG (choragon 5000) per indurre l’ovulazione “imminente”
del
follicolo di 3,5 cm. (a mio parere una cisti follicolare, dovuta al
clomifene – purtroppo non ho fatto eco all’inizio del ciclo). Sull’ovaio
sinistro c’era invece un “normale” follicolo di 2 cm. Il test d’ovulazione
non era nemmeno del tutto positivo in mattinata. Sono sconcertata… credo
che la dottoressa in questione (sostituta del titolare del centro) abbia
compiuto una grossa irregolarità… ovvero 1) inseminazione 2) 3/4 d’ora
dopo HCG. Se il follicolo di 3,5 cm era in realtà una ciste (io gliel’ho
chiesto, lei ha risposto “No è un follicolo”!!!) significa che io ovulato
24/36 ore dopo quando lo sperma era già morto. Lei mi ha praticato
l’inseminazione mentre ancora apparivano due entità in eco… una non
matura
e l’altra da accertare. Ho ragione e mi hanno fregato speranze e soldi
oppure posso sperare davvero che quella roba da 3,5 cm. fosse un normale
follicolo? Inoltra la tizia si è dimenticata di dirmi che dovevo estrarre
un
tampone (di cui ovviamente ignoravo l’esistenza) che ho scoperto solo
due
giorni dopo l’inseminazione mentre introducevo una capsula di progesterone
(utrogest). Ho rischiato una setticemia da batteri anaerobici! Si può
essere
tanto superficiali? Sto aspettando il titolare del centro (che è in
vacanza
e tornerà fra 3 settimane) per parlargliene, ma trattandosi di una collega
ho paura che prenderà le sue difese. Ci sono altre cose che non quadrano,
ma
sono già andata troppo oltre.
Vi ringrazio della risposta.

Gentile signora, dal suo racconto non si capisce molto, data anche la complessità
dei fenomeni, ma ritengo che l’eventuale danno a lei derivato sia molto relativo,
in quanto anche se le cose si fossero svolte secondo le regole, le prospettive
di una gravidanza sarebbero state, in ogni modo, di pochissimo superiori.
Penso perciò che sia giusto far rimarcare al titolare la mancanza di attenzione
da parte del sostituto, soprattutto per ottenere un forte sconto sulla parcella,
ma niente di più. Auguri.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo