Dolori allo stomaco e nausea - GravidanzaOnLine

Dolori allo stomaco e nausea

Anonimo

chiede:

Gent.le dottore, sono alla 25° settimana di gravidanza e dalla 4° settimana in poi ho
iniziato a soffrire di dolori allo stomaco e nausea. Ad oggi la nausea è
passata, ma il dolore allo stomaco, seguito da evidente debolezza si
presenta spesso, il che mi porta a mangiare qualcosa per far fronte a tale
problema. Premetto che ho sempre avuto i valori della sideremia bassi e
soffro di ipotiroidismo. Il ginecologo mi ha segnato l’acido folico e delle
vitamine integrative. Il bisogno di dover mangiare anche fuori dai pasti principali mi ha portato ad un aumento del peso di 9 kg e il che mi preoccupa considerando i mesi che si prospettano ancora da fare. Ho anche un altro problema dopo mangiato avverto bruciore allo stomaco e inoltre un
gran senso di amaro in bocca che diventa molto fastidioso. Mi dia un
consiglio lei se tutto ciò è normale o alla base c’è una gastrite resa evidente dalla gravidanza e soprattutto come posso fare per questo senso
di amaro in bocca, inoltre temo che assumere pasti fuori dal normale,
soprattutto dolci possa farmi aumentare la glicemia. Spero in una sua
risposta.
La saluto cordialmente

Gentile lettrice, il mio consiglio é quello di farsi vedere da un
gastroenterologo. Inoltre, ha mai fatto il test per l’helicobacter
pylori? Non che in gravidanza si possa intraprendere la terapia in
caso di positività, ma anche solo saperlo potrebbe essere utile. Se ha
una dispepsia come quella che mi descrive si deve scordare i dolci e
cominciare a dividere la giornata in 5 appuntamenti alimentari, tutti
fatti da spuntini leggeri di quasi identico contenuto calorico, sempre
nel quadro di una giornata bilanciata nel contenuto di nutrienti macro
e micro.
É chiaro che dovrà chiedere al ginecologo di lavorare in team con il
gastroenterologo, l’endocrinologo (il suo ipotiroidismo é compensato?,
suppongo ovviamente di si) ed il nutrizionista.
Cordialmente,

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Nutrizionista