Displasie scheletriche fetali: indicatori? | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentilissimo dottore,
mi hanno anelato sospetta displasia scheletrica o altra patologia da definire alla 29 settimana + 5 per questa biometria: BDP mm 80.2, CC mm 287, FL mm 52, OMERO mm 48.4, ulna mm 44.4, tibia mm 45, CA mm 275. gli altri parametri – organi interni flussimetria liquido e placenta sono normali;ho eseguito amniocentesi che è risultata negativa (46 XY); l’eco morfologica alla 21 +5 era OK con evidenza di CC e BDP all’80 p.le. Il problema ora è che le ossa lunghe degli arti crescono con meno vigore e si assestano sul 5 ple. costituzionalmente io sono h 169 cm e il mio compagno 183 cm; lui ha la testa un po’ grande. Non abbiamo in famiglia storie patologiche o soggetti particolarmente bassi. Sono molto allarmata, prego una risposta che chiarisca se la sproporzione tra arti e testa è necessariamente indice di patologia e eventualmente di quale per potermi orientare al meglio nelle future indagini.
Ringraziando infinitamente per una risposta

Redazione

Redazione

risponde:

Cara Tina, purtroppo molte anomalie scheletriche hanno penetranza tardiva. Oltre alle misure é importante la morfologia delle ossa meglio studiabile con eco quadridimensionale, che consiglio di eseguire. In assenza di anomalie morfologiche ed anatomiche non si può escludere la costituzionalità. Utile anche valutare l’incremento biometrico settimanale.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo