Crescita embrionale rallentata a 8+1 | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentile dottore, sono in attesa di 8 +3. Ho effettuato una prima eco a 5+5 e si è visualizzato embrione di 2,5 mm con battito ma un distacco del trofoblasto di 4 mm, secondo controllo a 6+2, embrione di 6,6 con battito e distacco di 10 mm, terza eco a 8+1 embrione di 12.3 mm (che corrisponde a 7+3) con battito e distacco aumentato fino a 25mm..non ho perdite. Ho già un bimbo sanissimo di 17 mesi e in passato ho avuto 3 gravidanze chimiche. Attualmente assumo prometrium un ovulo a sera e cardioaspirina perché tendo alla pressione alta e stiamo aspettando i risultati delle mutazioni fattori V leiden e mthfr. Il mio ginecologo dice che il distacco rientrerà col tempo e non mi ha prescritto riposo assoluto. Dice che è normale che si sia ingrandito perché ora è più grande anche la sacca. E che il ritardo di crescita di 5 giorni non è preoccupante ma forse dipende da come è stato posizionato il cursore e quindi 1-2mm ci sarebbero potuti essere posizionando il cursore in maniera diversa. Io sono molto preoccupata per il distacco ma anche per questi 5 giorni di differenza (sono sicura della data del concepimento perché ho avuto solo un rapporto e ho tra l’altro monitorato l’ovulazione). Confido in una delucidazione a riguardo. È possibile che l’embrione recuperi questi 5 giorni? Capita spesso nelle ecografie che un embrione rallenti la crescita e poi recuperi il ritardo? E per il distacco cosa dovrei fare? La ringrazio moltissimo,

Redazione

Redazione

risponde:

Cara Irene, direi che in linea generale concordo con quanto le è stato detto. Le è stata prescritta anche terapia adeguata, quindi sta adottando tutti i presidi del caso. Cerchi di stare serena. 4 o 5 giorni di differenza spesso non sono rilevanti. Auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo